Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Ed ecco la profumografia

Leggiamo su La repubblica.it del 17 luglio che è stata inventata una macchina profumografica chiamata Madeleine in grado di estrarre i profumi presenti in uno spazio di testa (in pratica quelli che in un contenitore saturano lo spazio lasciato libero dal campione) e di fissarli su resina.

Pensavamo che tutto questo esistesse già, l’spme è una tecnica gascromatografica nota e molto impiegata.

C’è però un particolare che potrebbe spiegare molte cose: l’inventore della macchina non è un chimico, ma il designer Amy Radcliffe. Che abbia pensato di avere davvero inventato qualcosa (e quindi è da annoverare nella schiera degli inventori dell’acqua calda) o ha semplicemente raccontato una tecnica che usa a un giornalista e questo ha fatto il resto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.