Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Istituto Eccellenze Italiane Certificate: Federico Gallia eletto alla presidenza

Che esistano eccellenze italiane non c’è alcun dubbio, più difficile è invece definirle. Per questo l’Istituto delle Eccellenze Italiane Certificate userà un metodo innovativo: la sensorialità.

Nato per garantire al consumatore il piacere attraverso il made in Italy, l’Istituto ha recentemente eletto il suo organo di governo alla cui presidenza è stato nominato Federico Gallia, manager di Cma, azienda leader tra i costruttori di macchine per caffè, che succede a Stefano Abbo di Costadoro. Vicepresidente, è Raffaele Fabbrocini di Consvip, mentre alla carica di amministratore delegato è stato chiamato Luigi Odello del Centro Studi Assaggiatori.

“Se l’italianità – affermato il presidente Federico Gallia – è determinata dal genius loci e l’idoneità al consumo è garantita dalla legge, non vi è dubbio che l’eccellenza, così come la intende il consumatore, non possa che essere valutata attraverso l’analisi sensoriale”.

Chi è l’Istituto Eccellenze Italiane Certificate?
L’Istituto Eccellenze Italiane Certificate è una associazione di imprese che si propongono di individuare, codificare e certificare sensorialmente il made in Italy di pregio. Attualmente riunisce 13 soci per un fatturato complessivo di oltre 200 milioni di fatturato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.