Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Narratori del gusto special guest: ed ecco i vini per i momenti speciali

IMG_0498Sono state 2.005 le persone che lo scorso anno si sono avvicendate per i quattro giorni di Vinitaly all’Isola Sensoriale gestita dal Centro Studi Assaggiatori compiendo quasi 9.000 assaggi. Ma non si è tratta di una somministrazione svolta con l’obiettivo di rallegrare gli animi dei visitatori, quanto uno dei più grandi test al mondo in cui di ogni partecipante è fotografato sulla base di criteri sociodemografici nonché delle abitudini di acquisto e di consumo. Poi sceglie autonomamente tra le decine di referenze presenti e, assistito, compie la valutazione sensoriale su scheda strutturata.Tutti i dati sono quindi elaborati con tecniche statistiche multivariate e univariate  per comunicare al produttore le performance dei propri prodotti e, al mondo del bere, le tendenze che si manifestano.

Quest’anno nell’ambito della sezione Narratori del gusto vengono riproposti i vini per i momenti speciali, una nicchia che sta sempre più intrigando il mercato. Liquorosi o da dessert sono infatti oggi da considerarsi termini riduttivi, perché la categoria è ben più ampia e i momenti di consumo stanno facendosi variegati.

Non di rado sono vini che devono essere spiegati: ed ecco perché quest’anno l’Isola Sensoriale diventa interattiva con gli stand dei produttori mettendo a punto un meccanismo che premia con il nuovissimo Codice Sensoriale Vino i visitatori che, dopo aver degustato il prodotto al banco di assaggio, si recano dal produttore del vino.

Per informazioni: info@assaggiatori.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.