Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Olio novello: i Narratori del gusto lo raccontano

olioAnche quest’anno l’oro verde torna sulle tavole dei consumatori, dopo un’annata 2014 da dimenticare. Per festeggiare questo gradito ritorno, ogni anno a Mezzane, in provincia di Verona, si tiene la festa dell’olio dove i produttori di questa piccola ma fertile vallata presentano in anteprima il loro prodotto a tutti coloro che cercano un olio di qualità.
Ma come si riconosce la qualità? Per rispondere a questa domanda i Narratori del gusto, affiancati dai produttori del Valpolicella Dop, hanno tenuto dei microseminari per spiegare le differenze varietali (un olio da varietà Grignano è completamente diverso da uno che viene dalla varietà Leccio del corno), sfatare alcuni miti (l’olio non filtrato non è il più genuino) e soprattutto far capire che dietro al prezzo di scaffale dei vari oli extravergine ci può essere un abisso a livello qualitativo.
Usando la mappa sensoriale, le persone che hanno partecipato ai laboratori hanno potuto dare un nome alle sensazioni percepite e i produttori hanno potuto spiegare perché si devono sentire il piccante piuttosto che l’amaro, o da cosa deriva l’intenso profumo di agrumi. Accostati infine  gli oli della vallata ad un olio comprato al supermercato a meno di 4 euro, i consumatori hanno potuto ben percepire la differenza, prendendo coscienza dell’importanza di una scelta consapevole, anche se comporta un sacrificio in termini di prezzo. L’interazione coi produttori ha permesso inoltre di porre domande, alcune curiose, altre coraggiose ma tutto in un clima di divertimento e condivisione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.