Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Una preziosa novità editoriale per il Piccolo Principe

CopLibroPPUn modo per narrare e raccontare tutto all’italiana attraverso il dialetto napoletano, dichiarato dall’Unesco patrimonio per l’intera umanità, riconosciuto come la seconda lingua parlata nel bel paese. Le Petit Prince, ‘O Princepe Piccerillo, Il Piccolo Principe è una preziosa novità editoriale, la giustapposizione del testo in 3 lingue: il francese come lingua madre; l’italiano come comprensibilità per tutti; il napoletano come quotidianità nell’eloquio avvincente e fascinoso, fecondo d’intrecci e approfondite eredità linguistiche con gli altri due idiomi.
Un palinsesto per l’esercizio della sinestesia: le pagine lette ad alta voce, i disegni guardati in silenzio, per cogliere la gradevole sonorità di parlate che racchiudono un proprio mondo di emozioni. Gli acquarelli originali dell’autore riproposti nei soli tratteggi, per parafrasare la frase “… L’essenziale è invisibile agli occhi”, cogliendo anche con gli occhi l’intensità delle immagini nelle linee minimali.
Realizzato da Liberedizioni, Brescia, segue il filo dell’analogia, dell’associazione, in una sorta di grande valle degli echi, immagini e suoni che attraversano il petit-piccerillo-piccolo Principe in ognuno di noi. Tiratura limitata, 999 copie, numerate a mano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.