Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Scienze Sensoriali: il grande mediatore tra produttore e cliente

assaggio-autunno-1Da tempo immemorabile il produttore si basa sul giudizio di altri per ottenere il successo di quanto esita sul mercato. E se quest’ultimo, nel corso dell’ultimo mezzo secolo, si è fatto sempre più complicato, ad aiutare il produttore intervengono con crescente frequenza le scienze sensoriali.
Se da un canto si sono affinati i metodi per interrogare il consumatore per andare oltre l’identificazione di ciò che piace e rispondere alle domande a chi, quando, come e perché, dall’altro i test realizzati dai sistemi sensoriali aziendali approdano all’individuazione dei segnali deboli, quelli che di fatto determinano il riacquisto dei prodotti e producono informazioni di importanza strategica per la ricerca & sviluppo e la comunicazione. Parlare al cliente con le parole con le quali esprime il percepito, magari in modalità ludica, significa un goal sicuro. L’azienda si popola quindi di nuovi professionisti: non solo giudici sensoriali e panel leader, ma anche di ambasciatori capaci di una comunicazione innovativa.
Ampi servizi sui citati argomenti sono riportati su L’Assaggio 55 che sta per essere licenziato dalle stampe, insieme ad altri che coinvolgono il mondo del bere forte, del gelato e del caffè: International Coffee Tasting, il Master in analisi sensoriale e scienza del caffè ed Espresso Italiano Champion metteranno infatti l’Italia al centro dell’attenzione di tutto il mondo il prossimo mese di ottobre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.