Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

A caccia di aromi nelle monorigini con Slow Espresso

img_1127_optQuanti sono gli aromi presenti nei caffè dei presìdi di Slow Food? Lo scopriremo presto attraverso l’elaborazione delle mappe sensoriali diligentemente compilate durante i cinque giorni di Terra Madre Salone del Gusto da un pubblico variegato e curioso che si è accalcato presso la Gelateria Alberto Marchetti di via Po che ha ospitato per l’occasione la Caffetteria dei Presidi Slow Food dove due splendenti Astoria Plus4you hanno sfornato la bellezza di 2.800 caffè.
Ancora una volta la mappa sensoriale realizzata dall’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè con il supporto tecnico del Centro Studi Assaggiatori ha messo in evidenza la capacità di cogliere i segnali deboli anche da parte di gente comune, quindi di poter dare un’interpretazione al comune piacere/dispiacere che si prova con un atto di consumo.
L’elaborazione di questa importante massa di materiale potrà essere impiegata anche per migliorare il livello edonico dei prodotti intervenendo sulle filiere e, quindi, dare un aiuto concreto alle popolazioni che vivono di caffè.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.