Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Scienza, aziende e associazioni insieme per valorizzare l’eccellenza

Oltre 50 tra ricercatori, manager e professionisti si sono incontrati il 16 marzo presso l’Innovation Center – Training Center Luigi Lavazza, azienda socia dei Narratori del gusto. Decine di realtà importanti presenti in rappresentanza tutto il mondo del gusto: università, scuole, aziende produttrici, associazioni di assaggiatori e di consumatori, cooperative, formatori, comunicatori, enti di certificazione e del territorio.
Dopo l’apertura dei lavori del prof. Mario Fregoni, relatori di eccellenza hanno dato il via al workshop affrontando i metodi più innovativi e le chiavi di volta per scoprire le proprie autenticità e accelerare il cambiamento verso l’innovazione: Giorgio Lonardi (Comitato scientifico Narratori del gusto): organizzarsi in chiave open innovation; Maurizio Michieli (Direttore Training Center Csqa): il quadrante delle qualità autentiche; Massimiliano Coppola (Responsabile ufficio premium di Consvip): il bee method per favorire e accelerare i processi di cambiamento.
Come il cambiamento possa avvenire tramite l’analisi sensoriale lo ha spiegato Luigi Odello insieme ai Narratori del gusto presenti: Giulia Agnolin, Istituto Internazionale Chocolier; Andrea Grondona, Biscottificio Grondona; Alessandro Cocco, Luigi Lavazza; Rossana Turina, Qui Da Noi; Antonio Moro, Azienda Speciale Tignale Servizi; Mario Pazzaglia, Agro Ittica Lombarda; Caterina Ghelfi, Gelato Museum Carpigiani; Franca Braga, Altroconsumo; Gian Paolo Braceschi, Assaggiatori Italiani Balsamico; Alessandro Costantini, Wine o’Clock; Valeria Farina, Azienda Agricola Soldera; Luigi Morello, Gruppo Cimbali; Isabella Delbarba e Annalisa Renzi, Centro Studi Assaggiatori.
Al termine delle presentazioni si sono aperti i lavori di condivisione tra tutti i presenti che hanno dato il via all’elaborazione concreta di progetti comuni e nuove strade per valorizzare l’eccellenza tramite la promozione di codici sensoriali di prodotti, giochi sensoriali, premi di ricerca, collaborazioni in start up e la formazione di nuovi Ambassador.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.