Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Il museo del caffè di Trieste tra partnership e cultura caffeinica

Trieste è la città del caffè per eccellenza. Chi da parecchi anni si spende su più livelli – culturale, tecnico e promozionale – è Gianni Pistrini, esperto conoscitore della materia.

Dal 2001 realizza uno spazio espositivo per la città, oggi in cerca di una sede ufficiale. Quindici anni dopo, fonda l’associazione Museo del Caffè (aMDC) di cui ne è presidente.
Dal 2017, nel capoluogo Giuliano, si sono avviati i Cenacoli del caffè, incontri divulgativi sulle conoscenze del verde-brunito seme, ogni terzo giovedì del mese, che coinvolgono scienziati delle Università di Trieste, Udine e Bologna oltre a qualificati operatori del settore (Demus, Illy Caffè, Bazzara). Importanti anche la partnership con otto realtà museali europee che quest’anno ha coinvolto il Belgio.
Giorgio Micheli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.