Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Costituita la Società italiana di chimica degli alimenti

La Società italiana di chimica degli alimenti è l’organo ufficiale dei professori e ricercatori che operano nelle università italiane afferenti al settore scientifico disciplinare CHIM10 (Chimica degli alimenti) e si propone di contribuire al progresso della scienza e delle sue applicazioni coerenti con gli assets della chimica degli alimenti, i cui interessi culturali rappresentano un unicum specifico nel panorama delle scienze chimiche e un complemento culturale e scientifico fondamentale nei confronti di altre aree disciplinari correlate alle scienze degli alimenti in senso lato, riconducibile a livello internazionale, alla Food Chemistry.

La società si propone come interlocutore privilegiato del ministero di riferimento e del consiglio universitario nazionale, e metterà a disposizione di ministeri, autorità nazionali e dell’autorità europea per la sicurezza alimentare le competenze dei propri soci sui vari aspetti dello studio degli alimenti.
L’organismo, che ha chiamato alla sua presidenza Alberto Angioni dell’università Cattolica e alla vicepresidenza la professoressa Mariateresa Russo, darà il suo determinante ausilio sui temi indicati, centrali nel dibattito mondiale e strategici per le ricadute in termini di salute e benessere umano. Infine la Società italiana di chimica degli alimenti ha tra i suoi scopi il supporto alla ricerca e formazione, che si espleterà anche in un programma speciale dedicato ai giovani scienziati, e la divulgazione della conoscenza sul cibo basata su solide basi scientifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.