Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Come si misura un Espresso Italiano?

Luigi MorelloDai millilitri o dai grammi di bevanda in tazza, distinguendosi così per un volume molto più piccolo rispetto alle dosi che si bevono normalmente con le altre preparazioni? Anche, ma l’Espresso Italiano si misura soprattutto dal piacere che producono quei tre/cinque sorsi lasciandoci poi in compagnia di un aroma impagabile per decine di minuti. E questo tipo di misurazione si fa dal 1998, anno in cui fu fondato l’Istituto Nazionale Espresso Italiano che, sfruttando cinque anni di ricerche svolte dall’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè con i metodi del Centro Studi Assaggiatori, mise a punto uno schema di certificazione basato sul profilo sensoriale. Sentiamo in video l’avventura narrata direttamente dall’attuale presidente dello Iei Luigi Morello.

Ecco in video l’intervento svolto dal presidente durante il webinar della serie “L’Assaggio – percorsi sensoriali per l’innovazione”, che si è svolto lo scorso 19 gennaio.
Guarda il video completo del webinar sul nostro canale YouTube.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.