Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Il codice Marchesi

Il codice MarchesiEsisteva un tempo l’erudizione che, come da definizione, consiste in un’ampia conoscenza relativa a uno o più campi del sapere. Oggi ne fanno sfoggio in pochi, superata com’è dalla possibilità di approvvigionarci di qualsiasi notizia di cui abbiamo necessità con pochi click.
Ma la tecnologia non ci ha consentito di superare il codice, l’insieme degli elementi che ci consentono di ragionare con la nostra testa su un dato argomento. E l’innovazione può derivare solo dal codice in quanto l’erudizione è un elemento statico.
Che abbia pensato a questo il maestro Gualtiero Marchesi quando ha scritto il codice? Gastronomi, gastrosofi, cuochi o semplici bon vivant che siate, se leggete Il codice Marchesi ogni approccio con un piatto sarà diverso. Attenzione però: potreste diventare troppo esigenti.

Autori: Gualtiero Marchesi
Editore: La Marchesiana
Formato: 15,5×22 cm
Anno: 2006
Pagine: 143

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.