Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

25 anni per l’Istituto Nazionale Grappa

La storia della grappa comincia nel 1451, anno in cui un notaio lasciò, tra i suoi beni terreni, un alambicco. Ma non occorre andare così lontano, basta aspettare il 12 settembre 1996 dove, a Pavia, si trovano i rappresentanti di Istituto Grappa Piemonte, Istituto Grappa Veneta, Istituto Grappa Lombarda, Istituto Grappa Trentina e Associazione Produttori Grappa dell’Alto Adige che fondano l’Istituto Nazionale Grappa.
Nasce, quindi, una nuova socialità della grappa e con questa è tutto un fiorire di manifestazioni: dai convegni nazionali alle fiere con banchi di assaggio, dalla ricerca ai libri, dai corsi di assaggio alle serate di degustazione. Un grande contributo viene dato dalle stesse grapperie con la fondazione di centri di documentazione e biblioteche specializzate.

Per sapere tutto sulla storia della grappa e sul futuro dell’Istituto Nazionale Grappa potete leggere l’articolo su L’Assaggio n.74 ottenibile iscrivendosi al link.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.