Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Noemi Emidi designer sensoriale

È il suo sogno, da quando ha partecipato a un corso tenuto dal Centro Studi Assaggiatori al Politecnico di Torino dove si è laureata. E lunedì 12 luglio ha messo un’altra pietra d’angolo per questo cammino conseguendo la laurea magistrale all’Università di Firenze, meritando un bel 110 con lode, con una tesi dal titolo Progettare mappe sensoriali per comunicare dati olfattivi, relatrice Susanna Cerri, correlatore Luigi Odello.

Se innovativo è l’argomento, decisamente innovativa è la tesi, perché a fare sentire l’odore quando non c’è ci hanno provato in molti, ma con risultati decisamente scarsi. La tesi di Noemi parte invece da dati sensoriali oggettivi, parole e valori che sono poi trasformato in una ampia serie di infografiche che parlano da sole, in modo facile, generando emozione. La stessa che fa da collante per la nostra memoria olfattiva. Tutto ciò si traduce in messaggi immediati che possono essere usati sulle confezioni dei prodotti, sul web, sui cataloghi e nelle fiere, ma anche per intrattenere clienti, sia in presenza, sia nella vendita a distanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.