Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Narratori del gusto accoglie Istituto Nazionale Grappa

Fare sinergia significa saper unire diverse realtà, di varie dimensioni e provenienze, per costruire un progetto serio e condiviso di tutela, promozione e ricerca intorno a un prodotto. È quello che l’Istituto Nazionale Grappa si prefigge di attuare ogni giorno unendo sia Istituti Regionali sia produttori locali della famosa acquavite italiana. Con questo spirito collaborativo, nel 1996, l’Istituto Grappa della Valle d’Aosta, l’Istituto Grappa Lombardia, l’Istituto Grappa Veneta, l’Istituto Grappa Piemonte, l’Istituto Tutela Grappa del Trentino, l’Associazione Produttori Grappa dell’Alto Adige e numerosi produttori singoli crearono un sodalizio capace di rappresentare circa il 70% della grappa distillata. La produzione di grappa nel nostro paese, che raggiunge i 20 milioni di bottiglie, raccoglie intorno a sé consumatori di ogni estrazione culturale, di diverse età e genere, sia amatori sia veri e propri esperti. È anche grazie a loro, oltre alla maestria dei distillatori, che la grappa da “brutto anatroccolo” degli spiriti si è trasformata nel cigno delle acquaviti, degustata e apprezzata in tutto il mondo. È per questo che il lavoro portato avanti dall’Istituto è diventato centrale per la valorizzazione della grappa e di tutto il magico mondo della distillazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.