Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Academy: territori, imprese e case del sapere

Nel 1842, all’età di 32 anni, Camillo Benso Conte di Cavour fondò l’associazione agricola. Nel 2021, precisamente il 28 ottobre, i Narratori del gusto si sono trovati nel suo castello, ospiti dell’Ente fiera Nocciola delle Langhe, per parlare delle case del sapere costituite presso le imprese o intorno ai prodotti simboli del territorio. L’argomento è tra i progetti inseriti nel masterplan 2021 che ha riscosso un notevole successo, tanto che nuove academy hanno aderito all’associazione e altre sono state costituite da soci. Con la costruttiva moderazione di Mauro Carbone e Cinzia Fanzoglio, vicepresidenti dei Narratori del gusto, e di Luigi Odello che del sodalizio è amministratore delegato, sul palco si sono alternati dodici relatori: Alessandra Sala (Accademia del Panino Italiano), Flavio Borgna (Accademia della Nocciola), Claudio Grigoletto (Accademia Gelato Italiano), Enrico Dandolo (Accademia Gualtiero Marchesi), Giacomo Finotto (Accademia Symposium), Stefano Campolongo (Farm Autogrill), Kaori Ito (Carpigiani Gelato University), Giulia Vetromile (Casa Martini), Alessandro Cocco (Lavazza Training Center), Luigi Morello (Mumac Academy), Daniele Lambertini (Cucina – Salute e Benessere Orogel), Giuseppe Fabbri (Sweet Academy).
Numerosi anche gli interventi che sono seguiti alle relazioni programmate: Luigi Bonizzi (professore ordinario dell’Università di Milano), Gabriele Zanon (Accademia Alambicco), Marianna Palella (Citrus), Renato Bossi (Caffè Milani), Antonio Degiacomi (Centro Nazionale Studi Tartufo) e Flavio Corazza.
Ne è emerso un panorama di grande interesse che influirà sulla redazione del masterplan 2022 dei Narratori del gusto, di certo nell’ottica di potenziare il settore della formazione aziendale, sia attraverso la Conferenza delle Accademie (gruppo delle esistenti), sia mediante la creazione di nuove case del sapere, sia incrementando la collaborazione con l’International Academy of Sensory Analysis che oggi vanta un team per l’innovazione composto da 25 professori universitari di 13 atenei diversi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.