Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Il cantiere del cibo, non solo per innovatori

A Pisa, al Museo del Calcolo, si è svolto la scorsa settimana, in presenza, uno dei convegni più interessanti su ricerca, tecnica, innovazione e cultura gastronomica. Diretto da Angela Zinnai con la collaborazione di Francesca Venturi e del personale del Dipartimento di scienze agrarie, alimentari e agro-ambientali dell’Università di Pisa, si è articolato in 37 relazioni di ricercatori italiani e stranieri che hanno considerato da prospettive diverse quanto c’è di più nuovo che riguarda il cibo, non solo dal punto di vista tecnologico, ma anche nutrizionale, culturale e turistico.
Un’immersione totale che ha lasciato i partecipanti un po’ in ansia per la mole di lavoro che c’è da fare e che si può fare, ma anche con un nuovo entusiasmo verso un settore che diventa sempre più importante per l’economia italiana e per la qualità della vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.