Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Martina Posocco e la laurea magistrale

Valutazione sensoriale dei formaggi. Conoscere il formaggio con gli occhi del consumatore: questo il titolo della tesi che ha portato Martina Posocco al conseguimento della laurea magistrale all’Università degli Studi di Padova, relatrice la professoressa Giovanna Lomolino, correlatori i professori Luigi Odello e Gian Paolo Braceschi.
Che l’elaborato riguardi le scienze sensoriali applicate ai nobili prodotti del caseificio lo dice il titolo stesso, ma cosa c’è di nuovo in questo lavoro? Sostanzialmente che Martina ha utilizzato i mezzi messi a disposizione dall’informatica per esplorare che cosa c’è nel frigorifero della gente, inducendo i consumatori a rivelare quali formaggi hanno in dispensa e come li giudicano da un punto di vista sensoriale. Sostanzialmente Martina Posocco ha lanciato un ponte verso il futuro, quando la popolazione sarà chiamata in continuo a “votare” per quello che consuma. Saranno quindi definitivamente superati gli attuali test sui consumatori con pochi giudici a volte chiusi in una cabina per giungere alla creazione di veri e propri storici numerosi e quindi affidabili. Per l’occasione è stato utilizzato l’Iss, un software messo a punto dal Centro Studi Assaggiatori impiegabile anche con uno smartphone inserendo un semplicissimo codice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *