A Vinitaly con gli specialisti dell’analisi sensoriale tra spirits e caffè

| 0 commenti

Due appuntamenti con il mondo degli spirits e quello del caffè: tornano Grappa & C. Tasting e Coffee Experience con decine di prodotti in assaggio per i visitatori di Vinitaly.

A Vinitaly (Verona, 25-28 marzo) gli specialisti dell’analisi sensoriale tornano con due grandi banchi d’assaggio. Anche quest’anno i visitatori potranno infatti godere di Grappa & C. Tasting, banco di assaggio dedicato a distillati e liquori, e di Coffee Experience, dedicato al caffè in ogni sua forma. Entrambi i banchi di assaggio sono organizzati da VeronaFiere in collaborazione con il Centro Studi Assaggiatori, leader in Italia nell’analisi sensoriale.

Grappa & C. Tasting è il banco d’assaggio dedicato agli spirits in ogni loro accezione: grappe, amari, liquori. Il banco d’assaggio, alla edizione numero ventiquattro, è situato nella galleria tra il pad. 10 e il pad. 11, e offre ai visitatori la possibilità di assaggiare decine di prodotti diversi.
E ogni anno fornisce le tendenze sensoriali nel settore degli spirits. Le ultime edizioni hanno confermato come i consumatori cerchino in generale la morbidezza e siano poco attratti da distillati e liquori troppo graffianti. Ma la morbidezza è naturalmente condizione necessaria ma non sufficiente. La tendenza verso la complessità è infatti netta: a questo si deve il successo crescente delle grappe elevate in legno, che quando fatte ad arte presentano aromi floreali, di frutta fresca e secca, di speziato.

Coffee Experience torna invece nella rassegna Agrifood Club, ospitata all’interno di Vinitaly. Si tratta del più grande banco d’assaggio del caffè al mondo: l’anno scorso oltre 30 caffè differenti sono stati a disposizione dei visitatori, raccogliendo ben 8.000 assaggi da un pubblico appassionatissimo. Le miscele preferite sono risultate quelle di medio grado di tostatura, con un aroma evoluto e profondo e un buon corpo. Inoltre Coffee Experience rappresenta una vetrina di rilievo internazionale per le aziende partecipanti: è forte infatti la presenza di buyer e operatori stranieri, presenza strategica in un momento in cui all’estero cresce l’attenzione per l’espresso.

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.