Innovare sì, ma nel modo giusto

| 0 comments

Il successo di un prodotto è, nella maggior parte dei casi, decretato dal consumatore, a meno che non si tratti di un concorso o una gara, in cui interviene una giuria composta da giudici più o meno esperti che valutano i campioni. Ma quali sono le caratteristiche che un prodotto deve avere perché il cliente lo scelga e lo acquisti in mezzo a tanta concorrenza? Che cosa piace realmente al consumatore e quali sono i valori che fanno percepire un prodotto di qualità?

Queste sono domande che non può non porsi chiunque abbia a che fare con la creazione di un nuovo prodotto o l’innovazione di uno già esistente sul mercato se l’obiettivo finale è quello di venderlo e di conseguenza guadagnare. Senza considerare poi che nel caso di un rinnovamento è fondamentale tenere ben presente la storia e la tradizione che si celano dietro a quel prodotto. Dunque innovare va bene ma è importante farlo nella direzione giusta, mantenendo le caratteristiche che sono proprie e identificative di un determinato prodotto, aggiungendo plus che diano ancora maggior valore .

Scoprire se un prodotto innovato vale tanto quanto il suo predecessore e quali sono le qualità aggiunte sono alcuni degli obiettivi che si prefigge l’analisi sensoriale compiendo i suoi test. Applicando l’analisi statistica alla misurazione di parametri oggettivi e soggettivi giunge a profilare i prodotti in modo esaustivo partendo dalla valutazione fatta da giudici o da consumatori.

E comunicare in modo adeguato le scoperte fatte è compito di una nuova figura che si sta rivelando sempre più strategica in questo campo: il Narratore del Gusto che, attraverso nuove tecniche basate sull’applicazione dell’analisi sensoriale al marketing e alla comunicazione, ha molte carte in regola per esprimersi in modo nuovo e coinvolgente riuscendo nell’intento.

Il convegno organizzato dall’International Academy of Sensoy Analysis e dall’Azienda Romana Mercati, dal titolo “La progettazione del prodotto e l’analisi sensoriale”, che si svolgerà a Roma venerdì 8 giugno, partirà proprio da questi spunti per offrire interessanti riflessioni sul tema e proporre progetti concreti di innovazione.

Per partecipare al convegno scrivere a posta@romamercati.com

Scarica il programma del convegno.

Leave a Reply

Required fields are marked *.