Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Grappa: dietro la percezione

G & A 000440Vi siete mai chiesti cosa c’è dietro quel sentore di erba appena falciata in una grappa? Ci sta un gruppo di molecole, di cui le principali sono l’esanale e l’esanolo. Parole che possono spaventare i neofiti. Ma se proviamo a dirglielo diversamente?
Per esempio che forse la vinaccia non è stata fermentata proprio bene o che il taglio delle teste non è stato eseguito a sufficienza? La cosa cambia aspetto.
Ecco, durante il  corso che si terrà a Milano il 2 marzo, la prima edizione del Codice Sensoriale Grappa, i partecipanti potranno comprendere di persona cosa sta dietro a una loro percezione. Non ci sarà un docente, ma una guida che condurrà alla scoperta della nostra acquavite di bandiera attraverso ciò che i partecipanti sentono nel prodotto. E se qualcuno invece dell’erba appena falciata ci sente la cimice? Niente paura, sente le stesse molecole, ma è molto più sensibile del collega e vittima del suo olfatto straordinario in fatto di esanale e simili. Il conduttore del gruppo spiegherà anche gli strani giochi dell’olfatto. Si assaggerà molto, in molti modi diversi e si parlerà poco. Il giusto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.