Ma Confocooperative ha naso?

| 0 comments

thumb_IMG_4359_1024

Con oltre 500 cooperative associate attive quella di Brescia è una delle più grandi, ma anche una delle più efficienti, come ebbe a dire lo scorso sabato il presidente nazionale Maurizio Gardini che, all’assemblea del rinnovo cariche, non ha lesinato i complimenti a Marco Menni e a Federico Gorini, rispettivamante presidente e direttore generale del sodalizio bresciano.

Nell’affollata assise, diretta per l’occasione da Cristiano Belli, a stemperare la naturale tensione che distingue i momenti elettivi, quest’anno è intervenuto il Centro Studi Assaggiatori proponendo Sensory Box con il gioco degli aromi. Decine di compassati cooperatori si sono avvicendati ai tavoli dove veniva proposto, abbandonando per pochi di minuti gli impegni assembleari, rapiti da un momento ludico che ha costituito un diverso tavolo di discussione.

Abbiamo raccolto un bel volume di schede che andremo a elaborare per vedere se i cooperatori hanno fiuto, ma da una prima analisi pare che siano perfettamente aderenti alla curva di Gauss. Come lo sono stati nell’accogliere spontaneamente il gioco, tornando per un attimo bambini. Anzi, no, tornando per un attimo quello che siamo tutti: umani.

Leave a Reply

Required fields are marked *.