Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Quando il cioccolato è buono lo zucchero non si sente

cofUn Chuao Domori al 70% e 100 raffinati consumatori internazionali alla serata di apertura del Festival di Altroconsumo: è possibile che i due terzi abbiano dichiarato, scrivendolo su apposita scheda, una percentuale di zucchero inferiore a quella presente? Il merito va ascritto, per larga parte al bilanciamento del prodotto.
Quando ci troviamo di fronte a cacao (ma lo stesso succede per il caffè) dotati di acida freschezza supportata da note di fiori e di frutta la nostra parcezione cataloga il prodotto così naturale da ridurre automaticamente ogni aggiunta esogena alla materia prima.
Non così è quando a prevalere è l’amaro o peggio l’astringente: in quel caso il degustatore attento avverte subito una discrasia sospetta e si concentra sulle singole percezioni con probabile aumento anche dello zucchero aggiunto. Come dire: la vera eleganza è discreta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.