Sensory News

Premio Antonio Tinarelli 2017

| 0 comments

AVR-RisoGallo-960x640Acquaverderiso, prima società italiana di Sommelier del riso, nata per promuovere la conoscenza e la cultura del riso italiano attraverso un metodo di valutazione basato sull’analisi sensoriale, ha tenuto sabato 8 Aprile 2017, presso l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (CN) la prima edizione del Premio Antonio Tinarelli Miglior Riso Italiano da Risotto che è stato affiancato al Premio Tinarelli Arte.
Al convegno, a cui hanno partecipato numerosi visitatori tra cui risicoltori, riserie, associazioni, artisti, giornalisti, studiosi e appassionati, sono intervenuti Davide Gramegna e Massimo Biloni, soci fondatori di Acquaverderiso e ideatori dell’evento dedicato ad Antonio Tinarelli, amico, agronomo, costitutore varietale e appassionato di riso che già circa vent’anni fa teorizzava sull’analisi sensoriale applicata al riso. Il primo premio al miglior riso italiano da risotto è stato assegnato all’azienda Riso Gallo con riso carnaroli gran riserva invecchiato un anno, raccolto nel 2015, coltivato a Pavia. Il secondo premio al miglior riso italiano da risotto è andato all’azienda Risodinori con riso carnaroli, raccolto 2016, coltivato a Quinto Vercellese (VC). Si è aggiudicato il terzo premio al miglior riso italiano da risotto l’azienda IdeaRiso con riso gigante Vercelli, raccolto 2016, coltivato a Vercelli.

Il Premio Tinarelli Arte è stato conferito a Francesco Gibin di Gallarate (VA), con l’opera Becco Giallo: un uccello realizzato assemblando elementi metallici di recupero, in origine parti di macchinari risicoli. Tutti i partecipanti hanno potuto approfondire i temi del convegno durante il delizioso rinfresco nel soleggiato pergolato del castello, degustando i prodotti tipici locali e confrontandosi per poter continuare a promuovere e valorizzare la qualità del riso italiano.

Articoli simili:

  1. Riso: piace consistente e ruvido
  2. Premio Internazionale Soldera Case Basse per giovani ricercatori
  3. Premio Casato Prime Donne

Leave a Reply

Required fields are marked *.