Come sarà il millesimo 2018? Ora può dirtelo la statistica

| 0 comments

Il clima agisce sulla qualità del vino? Banale, lo sanno tutti, anche quelli che non hanno fatto i corsi da sommelier. Ma se qualcuno dimostrasse scientificamente il concetto costruendo un metodo capace di diventare predittivo del profilo sensoriale del vino di una determinata annata? E se disponeste del metodo e poteste dire oggi ai vostri clienti come sarà un dato vino dopo cinque anni di affinamento in botte?
E’ quanto emerge dalla tesi di Edoardo Montalto – relatrice Paola Zuccolotto, correlatore Luigi Odello – discussa all’Università di Brescia la scorsa settimana che ha portato il candidato alla laurea specialistica con un meritato 110 e lode. Giungere a un traguardo tanto ambizioso è stato possibile attraverso tre elementi: uno storico imponente dei dati climatici degli anni dal 2006 al 2012 generato dall’azienda agricola Case Basse Soldera, l’applicazione di tecniche statistiche innovative messe a punto dalla professoressa Paola Zuccolotto al Dipartimento di Economia e Management e l’analisi sensoriale ad alta utilità informativa condotta dal Centro Studi Assaggiatori su tutte le annate in questione.
Se è palese che il metodo possa funzionare solo, come nel caso in questione, i vini siano prodotti in condizioni di assoluta naturalità in cui l’unica variabile è data dalle condizioni climatiche, è pur vero che esso apre la strada a molte prospettive per enologi e vignaioli, ma soprattutto per la comunicazione del vino. Di certo costituisce un altro passo avanti per allontanarsi dagli stregoni, dai recensori illuminati e dalle banalità che si scrivono tutti gli anni sulla previsione dell’annata (avete mai letto quante sono state le annate del secolo negli ultimi decenni dello scorso millennio?) per approdare a notizie scientificamente probabili. Certo, l’enologia deve fare un altro passo avanti: imparare a creare storici e a gestirli statisticamente. I dati ci sono, i mezzi elettronici pure: basta la volontà di farlo.

Leave a Reply

Required fields are marked *.