La tavola delle delizie

| 0 comments

Ci sono prodotti che parlano da soli, altri che fanno parlare. Quelli  presenti a Tignale a comporre la tavola delle delizie, naturale collegamento dei lavori del mattino con quelli del pomeriggio del workshop dei Narratori del gusto, si sono dimostrati dei veri mediatori di relazioni tra gli oltre sessanta partecipanti. Portavano i marchi di Acetum, Azienda Speciale Tignale Servizi, Agriform, Biscottificio Grondona, Casa Martini, Sartori, Cremonini, Domori, Caffo, Lavazza, Mazzetti d’Altavilla, Rovagnati, Santi e Torrefazione Saturno e di certo hanno potenziato il trasferimento della conoscenza dispensata dai nove relatori che si sono succeduti sul podio per parlare di “estetica sensoriale” come voleva il titolo del workshop.

Impeccabile l’ospitalità di Tignale Servizi che ha messo in evidenza come possa essere migliorata l’offerta turistica di un territorio attraverso la narrazione innovativa: Antonio Moro e Andrea Pasini, rispettivamente presidente e direttore dell’azienda, ci hanno creduto e, con diversi corsi di Brand teller e Brand ambassador, hanno formato un nugolo di collaboratori giungendo poi a istituire l’Accademia del Limone.
Per la bellezza del territorio, la cura delle relazioni e la raffinatezza dei prodotti non si poteva trovare un ambiente migliore per trattare di estetica. Con la regia del presidente dei Narratori del gusto Luca Sartori lo hanno fatto nove cultori della materia – Giorgio Diquattro (Polo Agrifood), Nicola De Franceschi (Università di Brescia), Stefano Dell’Orto, Riccardo Telesca e Carlotta Brucco (Neom), Tommaso Mezzavilla e Lorenzo Ferrante (Robilant Associati), Luigi Odello (Centro Studi Assaggiatori) e Massimo Giordani (Associazione Italiana Sviluppo Marketing) – che hanno dispensato un patrimonio di conoscenze di tale valore che è stato deciso di dare la possibilità a tutti i Narratori del gusto di ottenere le slide che hanno presentato.

Leave a Reply

Required fields are marked *.