L’integrazione di dati chimici e sensoriali per individuare le condizioni ottimali di conservazione

| 0 comments

L’integrazione di dati chimici e sensoriali per individuare le condizioni ottimali di conservazione è un tema importante soprattutto per quanto riguarda la shelf-life  dei prodotti.
Nel video l’intervista a Chiara Sanmartin, dell’Università di Pisa, che ci racconterà dell’integrazione di questi dati.

Leave a Reply

Required fields are marked *.