Il banchetto di Cadmo e Armonia e la nascita della cucina

| 0 comments

Il prossimo workshop dei Narratori del gusto e dell’International Academy of Sensory Analysis che si terrà il 6 dicembre presso Casa Martini (Piazza Luigi Rossi 2, Pessione – TO) dal tema Gli accordi del piacere vedrà una lezione magistrale di Giovanni Ballarini, professore emerito dell’Università degli studi di Parma e presidente onorario dell’Accademia Italiana della Cucina, a seguire il riassunto.
Il banchetto di Cadmo e Armonia e la nascita della cucina. 
Per gli antichi Greci la cucina è un dono divino che, come dice Saturnino Secondo Salustio in Degli Dei e del mondo, nasce tra le cose che non avvennero mai ma sono sempre, e questo avviene in occasione del matrimonio tra un cuoco e una dea, Cadmo e Armonia, nel primo banchetto dell’umanità dove secondo il mito iniziano anche tutti gli accordi e i disaccordi della tavola.
Cadmo, figlio di Agenore re di Tiro non è solo inventore dell’alfabeto, ma è anche un cuoco tanto importante da lavorare nel Palazzo di Sidone prima di giungere a Tebe e fondarne la città. Quando Zeus dà la dea Armonia, figlia di Ares e Afrodite, in sposa a Cadmo, tutti gli dei scendono a Tebe dall’Olimpo per celebrare le nozze, secondo il mito le prime nozze della storia, e partecipano a un banchetto nel quale sono presenti dei e uomini. In questo banchetto, per opera di un uomo esperto di tecniche e di una dea che porta in dono l’armonia, nasce la cucina che non esiste né sull’Olimpo dove gli dei immortali si nutrono di ambrosia, né sulla terra dove gli uomini mortali si cibano senza alcun ordine o regola.
È in questo banchetto della notte dei tempi che per la prima volta iniziano gli accordi del piacere e che comincia a svilupparsi l’infinita varietà delle cucine e gastronomie che si riallacciano alle radici del mito nel quale gli dei dell’Olimpo per la prima e ultima volta siedono a tavola con gli uomini dove la tecnica di Cadmo si sposa con gli accordi di Armonia.
Per ulteriori informazioni scaricare la locandina dell’evento.

Leave a Reply

Required fields are marked *.