Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Cibo per la mente

Locandina evento Cibo per la mente

Aromi naturali che agiscono da dissuasori, esperimenti di sinestesia, passaporti di prodotto per combattere la contraffazione, “antidoti” contro le fake news alimentari, nutraceutica, brand identity, sperimentazioni enologiche, questi sono solo alcuni degli argomenti affrontati venerdì 4 dicembre dalle ore 9, nel convegno internazionale dal titolo: Cibo per la mente: competenze, conoscenze e complementarietà per la valorizzazione del sistema agroalimentare organizzata dal Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali dell’Università di Pisa con il contributo del Mipaaf.
Per maggiori informazioni sui contenuti dell’evento si rende gentilmente disponibile la professoressa Francesca Venturi, al seguente indirizzo mail: francesca.venturi@unipi.it .
Nell’ambito dell’importante evento che ha visto la partecipazione di ricercatori italiani e stranieri, Luigi Odello ha presentato l’iniziativa dell’International Academy of Sensory Analysis che quest’anno ha lanciato una collaborazione tra imprese e università, attraverso i Sensory Point, per progetti di innovazione che travalicano le scienze sensoriali e hanno per obiettivo di dare risposte concrete ai bisogni delle aziende.
Ben 21, di 13 atenei diversi, sono gli accademici che si sono resi disponibili per fare parte di team di ricerca finalizzata all’innovazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.