I profumi delle varie tipologie di miele

Non tutte le varietà di miele sono uguali; ognuna racchiude dentro di sé aromi e sentori che ne descrivono la loro storia, la natura delle lori api e il territorio in cui sono stati prodotti. Essendo l’analisi sensoriale del miele un’attività molto complessa, uno studio dell’Università di Jeddah, in Arabia …

Come ti controllo il giudice con la gascromatografia

L’analisi sensoriale dei prodotti è fondamentale per determinare la qualità e le caratteristiche intrinseche, ed è per questo che per la loro valutazione ci si basa sulla valutazione di panel composti da giudici addestrati. Per validare ulteriormente il giudizio umano e formare i giudici nel loro compito, dalle principali Università …

La pre-fermentazione dei vini ne altera le qualità sensoriali?

Negli ultimi tempi abbiamo assistito a una rapida diffusione sul mercato di bevande a basso tenore alcolico. Da una parte le nuove rigide norme del codice stradale, che hanno abbassato il limite di tasso di alcolemia a 0.5g/L, dall’altra parte le abitudini alimentari a ridotto tenore calorico, hanno portato le …

Il Qingke Jiu tibetano sul banco dell’analisi sensoriale e non solo

Chiunque sia stato in Tibet, o abbia sentito parlare di questa terra, non può essere rimasto indifferente alle leggende e al consumo del Qingke Jiu, la bevanda alcolica a base d’orzo più importante nella vita quotidiana dei tibetani, caratterizzato da un’elevata ricchezza di nutrienti e da un aroma unico. Questo …

I funghi Porcini sono tutti uguali?

È arrivato l’autunno, e con l’inizio della stagione fredda cosa c’è di più bello di andare a raccogliere i funghi, alla ricerca dei Porcini più pregiati, e cucinarsi un bel piatto a base di questi? Ma siamo proprio sicuri che anche tra le varietà più ricercate di questi non vi …

Statistica e analisi sensoriale: quando la curtosi è in grado di estrarre gli attributi dei prodotti

Una ricerca di proiezione basata sulla curtosi è un potente strumento per estrarre informazioni dall’analisi sensoriale. A dimostrarlo è stato uno studio dell’Università di Paraná, in Brasile, dove un gruppo di ricercatori ha effettuato un’analisi di ricerca della proiezione basata sulla curtosi per estrarre informazioni dagli attributi sensoriali della cachaça. …

Analisi sensoriale e ricerca-sviluppo: l’ottimizzazione delle bevande a base di melograno, melone e amla

Dalla sua nascita, l’analisi sensoriale si è sempre posta al servizio dell’innovazione di prodotto e della ricerca e sviluppo. Perché, diciamocelo chiaramente, un prodotto deve prima di tutto piacere al consumatore. Ed è per questo che, nel corso degli anni, si è sempre cercato di sviluppare metodi che potessero fare …

Marmellata: aumentare il valore nutrizionale e ridurre il piacere?

Che la colazione sia il pasto più importante della giornata ormai ne abbiamo tutti la piena consapevolezza. Complici da una parte i medici nutrizionisti, dall’altra le usanze diffuse in tutto il mondo, la colazione è diventata un vero e proprio rituale che ogni popolazione ha adeguato ai propri cibi tradizionali. …

Il suono dei cibi

Che suono hanno i cibi? Un cibo fresco possiede un “suono diverso” da uno più vecchio? Siamo abituati a pensare all’analisi sensoriale degli alimenti come il prodotto del coinvolgimento di occhi, naso e bocca, ma in realtà anche il nostro orecchio partecipa attivamente alla degustazione di cibi e bevande, ed …

Radiazioni gamma e profilo sensoriale

Con l’avanzare del progresso tecnologico, assistiamo sul mercato al proliferare di nuove tecniche per la conservazione degli alimenti, indirizzate soprattutto ad aumentare la shelf-life dei prodotti per periodi sempre più lunghi. Tra queste, una metodologia molto efficace che sta trovando larga diffusione nell’industria alimentare è quella dell’utilizzo dei raggi gamma …