Un contributo da Giovanni Calvano, ambasciatore dell’eccellenza italiana all’estero

Riguardo l’articolo Tecniche di analisi sensoriale a supporto del controllo di processo, restando sull’esempio del vino, mi trovo assolutamente d’accordo sul concetto che certi profumi, essenze, aromi sono riscontrabili solamente dai nostri recettori olfattivi e gustativi, suscitando ricordi ed esperienze sensoriali, generando apprezzamenti così come critiche dovute ad ossidazioni, ammuffimenti, difetti. …

Da Grappa News un anno di analisi sensoriale della grappa

Per gli appassionati di grappa, riprendiamo gli editoriali pubblicati da Luigi Odello su Grappa News, la newsletter dedicata al distillato italiano. Sul numero di dicembre, in uscita a giorni, nuovo editoriale. Quel qualcosa poco buono… Grappa, memoria del terroir Sensorialità e grapperie Grappa e cioccolato: matrimonio d’amore, se ben combinato …