Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Un olio buono ha lunga vita: lo dicono i consumatori

img_20160924_113216_optC’è l’olio novello, quello del 2016. Ma quello del 2015 com’è? Ben 76 consumatori si sono cimentati sugli oli di Redoro utilizzando l’innovativa mappa olfattiva che guida alla scoperta dei caratteri sensoriali, anche di quelli più deboli.
Sul banco di assaggio l’Olio extravergine di oliva DOP, l’Olio integrale e l’Olio 100% qualità extra. Elaborando i dati è emerso che il primo, a un anno dalla produzione, mette in evidenza spiccate note di banana, mela, noce, mandorla, pinoli, oliva matura, carciofo, mentuccia, salvia e rosmarino, mentre il secondo prevale in erbe aromatiche e frutta secca e il terzo ha un profilo quasi parallelo ma più raccolto, meno intenso.
Al di la delle considerazioni sui prodotti emerge un dato molto interessante: i consumatori, attraverso una buona guida, riescono a discriminare molto bene anche prodotti simili e a valutarne la qualità sensoriale. Perché non utilizzano questa capacità quando vanno al supermercato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.