Sensory News

31 ottobre 2014
by Redazione
0 comments

Panettone Party!

Il 15 novembre prende il via l’esclusivo evento milanese Panettone Party! giunto alla sua XIV edizione ; realizzato dall’associazione Arte da mangiare mangiare Arte: un omaggio e una festa dedicati a tre protagonisti delle feste natalizie quali il panettone, il vino e la grappa.
In questo contesto verrà allestita una Tavola d’Arte con rielaborazioni artistiche del panettone realizzate dagli Artisti di Arte da mangiare mangiare Arte. Nel contempo nei giorni 15, 16 e 17 novembre i Narratori del gusto insieme a produttori di eccellenza guideranno banchi di assaggio e piccoli concorsi con l’obiettivo di far conoscere ai partecipanti le caratteristiche e le curiosità dei prodotti protagonisti dell’evento.
Lunedì 17 infine, oltre alla presenza di buvette di produttori di vino e di grappa in grado di accompagnare i visitatori in un viaggio sensoriale alla scoperta delle proprie tradizioni produttive, dalle ore 19.00, si terrà nell’Antico Refettorio dei Monaci la Cena d’Artista, durante la quale sarà possibile assaggiare opere d’arte commestibili ispirate al tipico dolce milanese, al vino e alla grappa di eccellenza.
Da sabato 15 novembre 2014 a domenica 23 novembre  2014 dalle10.00 alle 18.00 Chiostri di Umanitaria, via San Barnaba 48 Milano.

31 ottobre 2014
by Redazione
0 comments

Recensione: Consumatore, alimenti e marketing: tra globalizzazione e culture locali

Image A cura di: Franco Rosa e Sandro Sillani

Editore: Forum Editrice

Formato: 17 x 24

Pagine: 202

Prezzo: 15,50 euro

Contenuti:
Obiettivo: conciliare la tendenza alla mondializzazione e quella alla regionalizzazione del mercato moderno. Questo saggio mira a tale fine osservando il rapporto psicofunzionale con l’alimento, indagando il marketing dei prodotti, le sfide poste innanzi alla cosiddetta società globalizzata e all’economia post-industriale e l’applicazione pratica del metodo d’indagine a un caso specifico, come emblema del fenomeno e del suo possibile studio.

31 ottobre 2014
by Redazione
0 comments

Innovazione, neuromarketing, internazionalizzazione: quando interviene l’analisi sensoriale

I Narratori del gusto, nuove figure professionali che si occupano di innovazione della comunicazione nel food e nel turismo attraverso l’analisi sensoriale, si riuniranno il 7 novembre a Milano per una giornata di studio che ha l’obiettivo di focalizzare tre aspetti che stanno particolarmente a cuore delle aziende. Se è vero che le nostre imprese sono sempre più protese a cercare mercati oltre frontiera, è altrettanto vero il fatto che devono essere preparate tanto all’accoglienza (e quindi alle operazioni di incoming) quanto al trasferimento della cultura che deve necessariamente accompagnare i prodotti per garantirne il successo. Ed ecco il valore determinante dell’innovazione. Comprare nuovi mezzi tecnologici non è fare innovazione, mettere insieme idee per soddisfare un bisogno lo è. Oggi è una necessità particolarmente sentita, il food vive di una comunicazione obsoleta, da decenni la narrazione si realizza con stereotipi arcaici senza tenere conto che il mondo è cambiato, che la gente incontrata nelle fiere e negli eventi o in azienda vive in un altro mondo rispetto al passato. Dunque bisogna pensare in modo diverso e il neuromarketing può essere una chiave per costruire una narrazione efficace in quanto interviene direttamente sulla persona liberandone il potenziale. Condivide molte cose con l’analisi sensoriale, tanto da poter essere considerato uno strumento della medesima, almeno di quella parte che fa di ogni evento un gioco divertente e capace di arricchire.
Dalla giornata di studio i Narratori del gusto trarranno il materiale per costruire il loro progetto 2015 in modo da proseguire sulla via di quel successo che ha portato in poco tempo a formare circa 350 brand ambassador con corsi di tre giorni e, di questi, una cinquantina di guide sensoriali (con corsi di 5 giorni).

27 ottobre 2014
by Redazione
0 comments

Tutti i vincitori di International Coffee Tasting 2014, il concorso internazionale del caffè

ICT_2014_Logo-lowSi è chiusa a Brescia la sesta edizione di International Coffee Tasting 2014, il concorso tra caffè organizzato dall’ Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè (Iiac). Iscritti al concorso 149 caffè da 15 paesi (Italia, Corea, Australia, Canada, Cina, Germania, Giappone, Portogallo, Slovenia, Spagna, Svizzera, Thailandia, Taiwan, Stati Uniti, Vietnam). Le valutazioni sensoriali sono state affidate a 26 giudici di 9 paesi diversi (Corea, Danimarca, Giappone, Italia, Malesia, Serbia, Slovenia, Spagna, Svezia).

Il concorso è stata anche l’occasione per cogliere le linee di tendenza del settore. “Per quanto riguarda i caffè italiani emergono alcuni nuovi prodotti, tra cui alcune monorigini, e si riconfermano alcuni classici della nostra tradizione – ha commentato Luigi Odello, presidente Iiac – Segno di una bella vitalità del mercato che è capace di evolversi in un solco però di continuità con il proprio passato”.

I caffè provenienti dall’estero confermano che sempre di più anche nei cosiddetti nuovi mercati, come quelli asiatici, il traguardo principale è l’equilibrio e la complessità del prodotto. “Si tratta tra l’altro di tratti tipici dell’espresso italiano – ha continuato Odello – Ciò ci fa ben sperare per il futuro del nostro caffè sui mercati più nuovi, i quali assumono naturalmente un rilievo importante per il nostro export”.

Il concorso è stato sponsorizzato da Wega Macchine per Caffè e Compak Coffee Grinders e organizzato con la collaborazione tecnico-scientifico del Centro Studi Assaggiatori.

INTERNATIONAL COFFEE TASTING 2014: ELENCO DEI VINCITORI

Espresso italiano
• 100% Arabica N. 23 (1), Torrefazione Caffè Gran Salvador, Brescia
• Caffè Alberto Miscela Pappagallo Oro, Caffè Alberto Taurocaf, Torino
• Caffè Alberto Miscela Pappagallo Rosso, Caffè Alberto Taurocaf, Torino
• Caffè Miscela Crema Bar, Torrefazione Caffè Avana, Brescia
• Caffè Morettino “Grangusto”, Angelo Morettino, Palermo
• Caffè Oro (Top Quality), Dersut Caffè, Treviso
• Caffè Qualità Royal, La Genovese, Savona
• Caffè Roen “Extra Bar”, Torrefazione Caffè Roen, Verona
• Eccellenza, Artcafé, Parma
• Espresso Bendinelli “100% Arabica Gourmet”, Torrefazione Caffè Roen, Verona
• Estrella Del Caribe, Corsino Corsini, Arezzo
• Extra Bar, Torrefazione San Salvador, Sondrio
• Faraglia Barrique, Torrefazione Olimpica, Rieti
• Gold Arabica, Torrefazione A. Castorino, Salerno
• Kavè, G.I.Fi.Ze, Bologna
• Milani Gran Aroma, Milani, Como
• Miscela Caffè “1 Bar Caracol”, Torrefazione Saturno, Alessandria
• Miscela Miguel “Reserva Do Fundador”, Torrefazione El Miguel, Varese
• Miscela Orobar, Caffè Campetelli, Frosinone
• Perfero Velvet, Perfero Caffè, Fermo
• Platino Premium Barista, Omkafè, Trento

Espresso non Italiano
• Barcaffé Bar, Droga Kolinska, Slovenia
• Barcaffé Prestige Crema SRB, Droga Kolinska, Slovenia
• Barcaffé Prestige SLO, Droga Kolinska, Slovenia
• Caffè Bruno / Espresso Italiano, Caffè Bruno, Tailandia
• Coffellection Blend, Coffellection, Taiwan
• Dromedario Colombia Nariño Supremo “El Tambo”, Café Dromedario, Spagna
• Dromedario Especial Espresso, Café Dromedario, Spagna
• Dromedario Etiopia Limu, Café Dromedario, Spagna
• Espresso Anniversario, Orinoco Coffee & Tea, Usa
• Espresso Blend Butter, Milano Coffee, Canada
• Espresso Blend Velvet, Milano Coffee, Canada
• Genovese Super Brazil Blend, Genovese Coffee, Australia
• Golden Espresso, Season Coffee Food , Taiwan
• La Brasileña 5 Alturas, Café Dromedario, Spagna
• Pearls Original Espresso, Coffee Kissa Pearls, Giappone
• Pozo Artesania, Café Dromedario, Spagna

Filtro
• Coffee Atelier Story, Coffee Atelier, Corea
• Barcaffé Filter, Droga Kolinska D.d., Slovenia
• Kes 1, Koo Eune Sune Coffee, Corea
• Kes 3, Koo Eune Sune Coffee, Corea
• Kotobukiya A Premium Blend, Kotobukiya Coffee, Giappone

Moka
• Miscela Evoluzione Macinato Moka, Torrefazione Musetti, Piacenza
• Miscela Primo Aroma – 100% Arabica, Torrefazione Morandini, Brescia

Monodose (cialde e capsule)
• Cialde Marodda “Limited Edition”, Marodda, Taranto
• Cialde Miscela Cremissimo, Torrefazione Musetti S.r.l, Piacenza
• Elegante, Caffè Agust, Brescia
• Espresso Love 100% Arabica Cialda, Minuto Caffè, Savona
• Natura Equa Bio/Fairtrade, Caffè Agust, Brescia

Per macchina automatica casa
• Schäumle, Kaffeeroesterei Principe, Germania

21 ottobre 2014
by Luigi Odello
0 comments

Emozioni dal mondo festeggia la X edizione con un successo senza precedenti

Image

Venerdì 17 ottobre 2014 presso il Filandone di Martinengo, 93 giurati originari di 23 paesi (Colombia, Croazia, Francia, Germania, Giappone, Giorgia, Grecia, Israele, Italia, Lettonia, Lussemburgo, Malta, Perù, Polonia, Romania, Serbia, Spagna, Regno Unito, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Turchia e Ungheria) hanno degustato, riuniti in 7 commissioni, 210 vini prodotti in 20 nazioni nel mondo (Bosnia e Herzegovina, Croazia, Francia, Germania, Giorgia, Israele, Italia, Macedonia, Malta, Perù, Repubblica Ceca, Romania, Serbia, Slovenia, Slovacchia, Spagna, Sud Africa, Svizzera,  Turchia, Ungheria).
“Per la prima volta nella storia del concorso – ha voluto sottolineare Sergio Cantoni, direttore del concorso – la maggioranza dei vini partecipanti è straniera. Inoltre il primato che Emozioni dal Mondo Merlot e Cabernet Insieme detiene ormai da tempo, quello del concorso enologico internazionale con il maggior rapporto numerico tra giudici e campioni degustati, ci consente di avere dei risultati affidabili ed estremamente rappresentativi del gusto mondiale tanto dei tecnici quanto dei giornalisti.”
Una cosa è certa: grazie a una politica lungimirante e a una determinazione difficilmente eguagliata da altri sodalizi enologici, il concorso è diventato uno strumento eccezionale di promozione del territorio.

21 ottobre 2014
by Redazione
0 comments

Apre a Brescia il concorso internazionale del caffè: in gara 149 caffè da 15 paesi

Image Si tiene a Brescia il 21 e il 22 ottobre la sesta edizione di International Coffee Tasting, il concorso internazionale tra caffè dell’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè (Iiac). Saranno 149 caffè da 15 paesi a confrontarsi con l’ambizione di vincere una medaglia d’oro alla più importante competizione di questo tipo in Italia.
“E’ l’unico concorso tra caffè in cui si seguono le strettissime regole dell’analisi sensoriale – ha commentato Luigi Odello, presidente Iiac – Ciò significa che gli assaggiatori che avranno il compito di valutare il prodotto lo faranno senza sapere le marche dei prodotti e i che loro giudizi saranno validati statisticamente”. A comporre le giurie 28 assaggiatori di dieci paesi: la loro diversa provenienza garantirà la massima imparzialità.
“Essere alla sesta edizione di International Coffee Tasting è una bella conferma della fiducia che l’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè gode in Italia e all’estero – ha continuato Odello – Una fiducia conquistata in 21 anni di lavoro che hanno permesso di formare una comunità di più di 9.000 assaggiatori sparsi in una quarantina di paesi del mondo. Un lavoro di divulgazione della cultura del caffè italiano unico nel suo genere condotto con la collaborazione dell’Istituto Nazionale Espresso Italiano”.
Il concorso è sponsorizzato da Wega Macchine per Caffè e Compak Coffee Grinders e organizzato con la collaborazione tecnico-scientifico del Centro Studi Assaggiatori.

21 ottobre 2014
by Redazione
0 comments

Coffee Bar Tasting & Testing: l’opportunità del confronto, il valore della ricerca

A Triestespresso, Conference Hall – Padiglione “Idrodinamica” dal 23 al 25 ottobre (10.00-18.00)

“Coffee Bar Tasting & ImageTesting” torna a Triestespresso per la seconda volta. Nel 2012 al grande banco di assaggio, organizzato da Fipe con la collaborazione del Centro Studi Assaggiatori e il patrocinio dell’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè, furono realizzati quasi 500 test per giornata, individuando modelli di qualità e tendenze di consumo.

“La qualità va testata, non solo per verificarne la validità, ma anche per meglio accompagnare le aspettative e le tendenze del mercato” - afferma Lino Stoppani presidente della Fipe, la più rappresentativa associazione nazionale dei pubblici esercizi (un universo di 300 mila imprese di ristorazione, caffè bar e intrattenimento) – che sottolinea: “il principio vale anche per il caffè, il prodotto più campionato del mondo, sottoposto ogni giorno al giudizio del più qualificato assaggiatore: il consumatore!”
Se da una parte Coffee Bar Tasting & Testing rappresenta per gli operatori, in particolare per i baristi, l’opportunità di fare un confronto sereno e avulso da pressioni commerciali tra molte miscele, dall’altra rappresenta l’ideale test per individuare i caffè che piacciono di più, ma anche quali sono e come mutano le abitudini di acquisto e di consumo correlate alle caratteristiche sociali e culturali del fruitore.
“Coffee Bar Tasting & Testing si svolge secondo il modello Stratus Tasting, perfezionato in oltre 15 anni di impiego in Italia, Regno Unito, Germania, Taiwan, Giappone, Corea, Cina e Brasile” – dice Luigi Odello presidente del Centro Studi Assaggiatori e dell’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè. E aggiunge: “Lo storico generato è di oltre 70.000 test e questo consente di rilevare i desiderata sull’Espresso Italiano presso le diverse culture, ma anche di verificare come mutano le tendenze.”
Così anche nell’edizione 2014 di Triestespresso gli operatori avranno la possibilità di fare un confronto sereno tra diverse miscele seguiti dagli assaggiatori dello Iiac nell’uso di un metodo particolare e i risultati ottenuti, costituiranno un nuovo importante elemento per individuare la via del successo nella caffetteria. Image

13 ottobre 2014
by Redazione
0 comments

Emozioni dal Mondo: Merlot e Cabernet insieme. Il concorso enologico internazionale giunge alla decima edizione

Image

Non è solo un concorso enologico: Emozioni dal Mondo: Merlot e Cabernet Insieme è un appuntamento internazionale che riunirà vini ed esperti di tutto il mondo per identificare la migliore produzione enologica dei due vitigni che primeggiano a livello mondiale. Per i 90 commissari chiamati alla valutazione, guidati come sempre dagli esperti del Centro Studi Assaggiatori, sarà anche l’occasione per verificare l’evoluzione enologica nei cinque continenti, come stanno cambiando i vini per piacere sempre di più ai consumatori.

Organizzato dalla Vignaioli Bergamaschi in collaborazione con il Consorzio Tutela Valcalepio, avrà luogo a Bergamo il 17 ottobre sotto l’egida dell’Organizzazione Internazionale della Vite e del Vino e del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, alla quale si aggiungono i patrocini dell’Assessorato regionale all’Agricoltura e del Consiglio regionale della Lombardia.

La giornata di sabato 18 ottobre vedrà in mattinata la tavola rotonda dedicata al tema L’Aggregazione: chiave per la promozione di un territorio e dei suoi prodotti con relatori provenienti da tutta Europa e la proclamazione dei vini vincitori presso la Sala Caravaggio del Centro Congressi della Fiera di Bergamo. A seguire i partecipanti potranno degustare  i vini insigniti con le medaglie: dalle 14,30 alle 18,30 si terrà infatti un banco di assaggio senza eguali.

13 ottobre 2014
by Redazione
0 comments

Codice Sensoriale del vino, il 18 ottobre a Milano

Image I Narratori del gusto in collaborazione con l’associazione Arte da Mangiare organizzano il prossimo sabato 18 ottobre, a Milano, il Codice Sensoriale del vino. Si tratta di un seminario ludico ma formativo che permetterà ai partecipanti di scoprire, attraverso confronti, assaggi e riflessioni, le caratteristiche, le peculiarità e le curiosità del mondo del vino.Il seminario si svolgerà nella cornice dei bellissimi chiostri della Società Umanitaria, in via Barnaba 38 a MilanoIl corso avrà un costo promozionale di 10 euro e sarà necessario iscriversi al link http://goo.gl/EgAfxw , che rimarrà attivo, salvo esaurimento posti, sino al 16 ottobre 2014.Per i dettagli, vedere la locandina al link:

13 ottobre 2014
by Redazione
0 comments

Campionato baristi: Filippo Mezzaro vince la finalissima di Londra e si laurea miglior barista italiano del 2014

Image

E’ Filippo Mezzaro, 35 anni, di Alessandria, l’Espresso Italiano Champion 2014. Ha vinto a Londra la finalissima, dopo una serie di gare preliminari che hanno visto coinvolti più di 150 baristi dall’Italia e dall’estero. Mezzaro è stato giudicato dalla giuria tecnica e sensoriale come il barista in grado di interpretare al meglio il proprio lavoro secondo i canoni dell’espresso italiano.
Cresciuto nell’omonima pasticceria di famiglia, con più di 40 anni di storia alle spalle, Mezzaro 13 anni fa decide di ampliare l’attività aggiungendo l’attività di caffetteria in collaborazione con la Torrefazione Saturno di Alessandria. “E’ stata una gara impegnativa tra baristi di alto livello – ha commentato Mezzaro – Per me la caffettiera è prima di tutto una passione, ma gestita con l’adeguata formazione e i clienti si accorgono di questo approccio perché trovano una qualità maggiore”.
La finalissima di Espresso Italiano Champion 2014 a Londra è stata l’occasione per promuovere l’espresso italiano in terra inglese. “Un obiettivo non semplice da raggiungere ma la presenza di testate nazionali come The Guardian, Sunday Telegraph e BBC Good Food, solo per citarne alcune, ci fa ben sperare – ha commentato Luigi Odello, segretario generale Inei – Il nostro caffè si distingue per complessità ed equilibrio e Inei, anche con la collaborazione dell’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè, è da anni l’unica istituzione impegnata attivamente nella diffusione della cultura dell’espresso italiano all’estero”.
Le giurie sensoriali della finalissima di Espresso Italiano Champion 2014 a Londra hanno inoltre decretato come miglior cappuccino quello preparato da Alessandro Corsi, in gara per Essse Caffè di Bologna, e come migliore espresso quello realizzato da Cristian Tetro, che concorreva per Costadoro di Torino.
Una curiosità: tra i finalisti di Espresso Italiano Champion 2014, di età media intorno ai 30/35 anni, anche una barista taiwanese, vincitrice della gara nazionale svoltasi a Taichung e un barista coreano, a sua volta vincitore della competizione di Seul.