Sensory News

26 aprile 2017
by Redazione
0 comments

Analisi sensoriale: piace agli uomini del marketing

Aism 1Human marketing e business intelligence il titolo della tavola rotonda moderata da Massimo Giordani (vice presidente dell’Associazione Italiana Sviluppo Marketing), dove hanno preso parte Luigi Odello (presidente del Centro Studi Assaggiatori), Barbara Labate (Ceo Risparmio Super – ReStore), Fabrizio Bellavista (partner Emotional Marketing Research) e Enrico Aprico (direttore marketing e comunicazione Copernico e professore aggiunto dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano). I discussant hanno così creato uno scambio dinamico e vivace di idee dove l’analisi sensoriale non poteva mancare.

L’accellerazione del progresso tecnologico ha portato a cambiamenti epocali con impatti in tutti i campi, incluso il marketing. L’Aism ha deciso di dedicare il congresso annuale 2017 a L’intelligenza nel marketing dell’era digitale. Diversi sono stati gli interventi che hanno spaziato dai social media ai social influencer, dal marketing territoriale ai social media marketing. Il congresso ha registrato complessivamente una grande partecipazione, oltre 300 persone. È stato molto apprezzato lo strumento dello streaming che ha consentito di seguire i lavori anche da remoto e che ha registrato come il 65% delle persone in collegamento sia rimasta connessa per più dell’80% del tempo complessivo della diretta. Su Twitter, canale sul quale è stata effettuata una diretta ad hoc, si è raggiunto il quarto posto nei trending topic italiani, risultato notevole se si considera che l’evento era rivolto a uno specifico ambito professionale e non a un pubblico generico.

Più che dai numeri, il successo di questa edizione del congresso nazionale Aism è espresso dall’attenzione del pubblico, rimasto in sala fino alla conclusione dei lavori che ha sforato di 20 minuti l’orario previsto a causa della discussione generata dalla tavola rotonda.

26 aprile 2017
by Redazione
0 comments

Spirit of Life

Spirit 1Ci sono molti modi per raccontare la grappa. Il migliore è quello di farla bere. Ed è quello che fa questo libro scritto a più mani, ma di cui l’artefice è Sandro Bottega, un grappaiolo che ha cominciato ad armeggiare intorno agli alambicchi in una piccola distilleria a 19 anni e che ora, poco più che cinquantenne, celebra con un’opera singolare una carriera che l’ha visto portare la grappa in tutto il mondo.

Una scaletta classica in cui alla storia segue la tecnologia e la degustazione per chiudersi con una ricca serie di ricette che vedono la grappa protagonista in cucina e nel bere miscelato. Ed è proprio scorrendo quest’ultima parte che si incontra la maggiore innovazione editoriale: come ben si sa la grappa vive in genere solitaria, unirla a tavola non è cosa facile, ma proprio per questo è affascinante.

26 aprile 2017
by Redazione
0 comments

Eccellenza: è un prodotto che fa la differenza

Prizzon 1Alessandra Prizzon si occupa di percorsi per il benessere nel mondo del cibo per privati e aziende e durante il workshop La cattedra delle eccellenze, svoltosi a Milano il 13 febbraio presso Nctm Studio Legale, narra dell’importanza di essere in possesso di strumenti di critica per valutare un prodotto così da saperlo distinguere e capirne le differenze.

Al link potrete trovare altre interviste sull’argomento eccellenze, tutte realizzate da Presspot (interviste Diego Odello, operatore Alessandro Bremec, montaggio e post produzione Ivan e Luca Lemma, info@presspot.it).

18 aprile 2017
by Redazione
0 comments

Web Strategy: un corso per creare strategie eccellenti

creativity-819371_640Tutti parlano di come si costruisce un bel sito e di come si usano i social, nessuno però dice se avere una strategia web efficace serve, soprattutto se serve per gli obiettivi che ci si pone o se non diventa un ulteriore costo per l’azienda. Il web diventa così come molte fiere, che si fanno perché ci si deve essere, non perché possono fruttare.
Per questo il Centro Studi Assaggiatori, in collaborazione con il massimo esperto nel settore web Massimo Giordani, organizza il corso di formazione Web Strategy, con l’obbiettivo di analizzare lo scenario digitale globale e italiano nonché gli strumenti da utilizzare per gestire, sviluppare e monitorare la propria strategia digitale. Il corso si terrà in data 9 maggio dalle ore 9 alle 17 a Milano, presso la sede di Confcooperative Lombardia, i posti sono limitati e la scadenza per l’iscrizione è fissata per il 21 aprile.

Per maggiori informazioni scaricare la locandina.

18 aprile 2017
by Redazione
0 comments

Premio Antonio Tinarelli 2017

AVR-RisoGallo-960x640Acquaverderiso, prima società italiana di Sommelier del riso, nata per promuovere la conoscenza e la cultura del riso italiano attraverso un metodo di valutazione basato sull’analisi sensoriale, ha tenuto sabato 8 Aprile 2017, presso l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (CN) la prima edizione del Premio Antonio Tinarelli Miglior Riso Italiano da Risotto che è stato affiancato al Premio Tinarelli Arte.
Al convegno, a cui hanno partecipato numerosi visitatori tra cui risicoltori, riserie, associazioni, artisti, giornalisti, studiosi e appassionati, sono intervenuti Davide Gramegna e Massimo Biloni, soci fondatori di Acquaverderiso e ideatori dell’evento dedicato ad Antonio Tinarelli, amico, agronomo, costitutore varietale e appassionato di riso che già circa vent’anni fa teorizzava sull’analisi sensoriale applicata al riso. Il primo premio al miglior riso italiano da risotto è stato assegnato all’azienda Riso Gallo con riso carnaroli gran riserva invecchiato un anno, raccolto nel 2015, coltivato a Pavia. Il secondo premio al miglior riso italiano da risotto è andato all’azienda Risodinori con riso carnaroli, raccolto 2016, coltivato a Quinto Vercellese (VC). Si è aggiudicato il terzo premio al miglior riso italiano da risotto l’azienda IdeaRiso con riso gigante Vercelli, raccolto 2016, coltivato a Vercelli.

Il Premio Tinarelli Arte è stato conferito a Francesco Gibin di Gallarate (VA), con l’opera Becco Giallo: un uccello realizzato assemblando elementi metallici di recupero, in origine parti di macchinari risicoli. Tutti i partecipanti hanno potuto approfondire i temi del convegno durante il delizioso rinfresco nel soleggiato pergolato del castello, degustando i prodotti tipici locali e confrontandosi per poter continuare a promuovere e valorizzare la qualità del riso italiano.

18 aprile 2017
by Redazione
0 comments

Eccellenza: un percorso personale

Diapositiva1Flavio Corazza di Taste & Food Experience, durante il workshop La cattedra delle eccellenze svoltosi a Milano il 13 febbraio presso Nctm Studio Legale, narra di prodotti eccellenti acquistati e consumati per il proprio benessere personale.
Al link potrete trovare altre interviste sull’argomento eccellenze, tutte realizzate da Presspot (interviste Diego Odello, operatore Alessandro Bremec, montaggio e post produzione Ivan e Luca Lemma, info@presspot.it).

12 aprile 2017
by Redazione
0 comments

La qualità dei vini del Lazio cresce

IMG_1248_optQuesto è quanto è stato messo in evidenza in uno studio promosso dall’Arsial e realizzato da Agrocamera di Roma con la collaborazione del Centro Studi Assaggiatori. Sono stati considerati 48 vini (spumanti, bianchi e rossi) valutati da un panel di giudici sensoriali che ne ha delineato i profili e da un gruppo di opinion maker che, attraverso l’assaggio, hanno definito la rispondenza dei prodotti alle attese del consumatore.
Rispetto alle due edizioni degli anni precedenti si registra un generale miglioramento che è stato ben sottolineato dal presidente di Agrocamera Aldo Mattia, dall’Assessore all’agricoltura della Regione Lazio Carlo Hausmann e dal presidente del Centro Studi Assaggiatori Luigi Odello che sono intervenuti nella presentazione dello studio domenica 9 aprile a Vinitaly.

Carlo Hausmann non si è limitato alla visione politica del comparto ma ha esposto una bella relazione dal titolo “Profilo del gusto, profilo del mercato” nella quale ha messo in evidenza come le chiavi di comunicazione vadano modificate proprio per fare risaltare le caratteristiche sensoriali dei vini e il riflesso che hanno su di essi i territori. Occorre insomma una nuova narrazione, ma anche una più attenta interrogazione dei consumatori, per trovare per ogni vino il suo utente vocato, per raccontare nel modo giusto ogni vino al suo utente.

12 aprile 2017
by Redazione
0 comments

I Narratori del gusto a Vinitaly

IMG_20160922_112143Ieri i Narratori del gusto sono stati ospiti allo stand delle Manifatture Sigaro Toscano allestito per Vinitaly.
Complici i soci Salumificio Da Pian, con la sua meravigliosa porchetta trevigiana, e la distilleria Bottega, con le sue grappe Alexander e Riserva Privata Barricata, che hanno fornito eccellenze sulle quali incentrare le tecniche innovative di comunicazione di persona di cui sono artefici i Narratori del gusto.
L’evento ha confermato l’interesse del consumatore moderno verso i prodotti tipici e i loro territori, ma anche che le formule tradizionali di comunicazione hanno fatto il loro tempo perchè oggi la gente vuole partecipare, dire la sua e apprendere divertendosi.

12 aprile 2017
by Redazione
0 comments

Cultura ed esperienza per riconoscere la qualità

immagine_opt (1)Mario Pazzaglia Head of Special Projects & Scientific External Relations dell’azienda Agro Ittica Lombarda, durante il workshop La cattedra delle eccellenze svoltosi a Milano il 13 febbraio presso Nctm Studio Legale, narra nell’intervista riportata del significato dell’eccellenza legata ad aspetti culturali ed esperienziali.
Al link potrete trovare altre interviste sull’argomento eccellenze, tutte realizzate da Presspot (interviste Diego Odello, operatore Alessandro Bremec, montaggio e post produzione Ivan e Luca Lemma, info@presspot.it).