Sensory News

22 settembre 2014
by Luigi Odello
0 comments

Analisi sensoriale: un mese di eventi

ImageAncora non si sono spenti gli echi della tornata dell’International Academy of Sensory Analysis sull’aceto balsamico che si è svolta a Modena, che subito il mondo dedito allo studio della percezione è attratto dai nuovi eventi che si profilano all’orizzonte:

  • martedì 23 settembre a Roma si svolgeranno ben due edizioni del Best Wine Taster (iscrizioni al link http://goo.gl/yUG9DR) promosse dall’Azienda Romana Mercati e dedicate ai vini dei Castelli Romani e a quelli delle Terre Etrusco Romane;
  • dal 3 al 5 ottobre, sempre a Roma, a Maker Faire, la grande fiera dell’innovazione che si svolgerà all’Auditorium, i Narratori del gusto presenteranno l’innovazione della narrazione attraverso una ventina di seminari in cui si farà analisi sensoriale di prodotti decisamente particolari mediante mappe sensoriali e test eseguibili anche dai non addetti ai lavori;
  • sempre il 3 ottobre, a Londra, si svolgerà, organizzato dall’Istituto Nazionale Espresso Italiano, la finale mondiale di Espresso Italiano Champion con baristi che prepareranno espresso e cappuccini, poi valutati attraverso le regole scientifiche dell’analisi sensoriale;
  •  il 17 ottobre sarà la volta di Emozioni dal mondo, il concorso enologico che si tiene a Bergamo con il patrocinio Oiv per la decima volta e che rappresenta un evento straordinario per l’universo degli assaggiatori: sono attesi oltre 90 giudici provenienti da una quindicina di nazioni;
  • il 18 ottobre in collaborazione con l’associazione Arte da Mangiare e nella stupenda cornice dei chiostri della Società Umanitaria, via San Barnaba 48, Milano, i Narratori del gusto organizzeranno Il Codice sensoriale del vino, un incontro ludico formativo che permetterà ai partecipanti di scoprire attraverso confronti, assaggi e riflessioni le caratteristiche, le peculiarità e le curiosità del mondo del vino.
  • il 21 ottobre Brescia ospiterà la sesta edizione dell’International Coffee Tasting, l’unico concorso mondiale dedicato a tutti i tipi di caffè in commercio. Organizzato dall’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè ad anni alterni in Europa e in Asia, sta registrando un successo straordinario: sono attesi quasi 200 campioni e giudici provenienti da 9 nazioni;
  • dal 23 ottobre al 25 ottobre a Triestespresso la Fipe organizzerà, con la collaborazione dell’Istituto Internazionale Assaggiatori Caffè e il patrocinio dell’Istituto Nazionale Espresso Italiano, un banco di assaggio del caffè che si svolgerà con la metodologia Stratus Tasting: un vero test con professionisti che valuteranno la qualità delle miscele in commercio.

Pensate, un intero mese durante il quale avremo molte occasioni di incontro e di riflessione intorno all’analisi sensoriale scientifica che sta avanzando coinvolgendo ambiti dai quali fino a non molto tempo fa era esclusa, ma soprattutto che sta diventando ogni giorno di più strumento di comunicazione con professionisti e consumatori. Godiamoci questo mese, senza temere che una volta terminato si spengano i riflettori sulla nostra disciplina: novembre sarà ancora molto ricco di eventi.

22 settembre 2014
by Redazione
0 comments

Ligneum of Bonollo: emblema della grappa elevata in legno

ImageFino a non molti anni fa su dieci bottiglie di grappa esitate sul mercato ben nove erano di grappa giovane. Oggi la situazione si è quasi capovolta. Cambio di orientamento del consumatore? Può darsi, ma a renderlo possibile sono state referenze eccezionali, come la grappa Of di Amarone della Bonollo Umberto.

Le Ligneum possono essere considerate le discendenti di questa acquavite in cui nome, contenitore e contenuto generavano un crescendo di emozioni senza mai deludere. Due le referenze che sono presentate per le prossime feste: Cru Italiae Invecchiato e Prosecco Invecchiato. A compendio dell’elegante confezione due calici studiati per mettere in evidenza al naso la straordinaria complessità delle due acquaviti.

info@ofbonollo.it
http://ofbonollo.it/catalogo/bonollo-of/of-ligneum/

22 settembre 2014
by Redazione
0 comments

Mappa sensoriale: Basilichito, Borea & Rossi

ImageAspetto: limpidissimo, verde chiaro e dagli intensi riflessi gialli si lascia attraversare da grandi e rade bolle, naturale ed estivo.

Gusto e tatto: lievemente frizzante scivola in gola con educata dolcezza, rinfrescando e dissetando.

Aroma: quale forte stupore ed emozione scoprendo l’intenso aroma del basilico fresco. Dolce e solare si accompagna a note di erbe aromatiche, fiori freschi di campo, agrumi (arancia, lime, limone), ma anche frutta fresca e secca, per terminare in dolci note speziate di vaniglia, cannella e noce moscata.

Viverlo: da gustare a casa, o per stupire i commensali durante cene estive accompagnando i formaggi. Per un aperitivo in piscina o al mare con gli amici insieme a salatini di alta forneria. In versione notturna si veste con rum invecchiato, zucchero di canna e lime per creare un innovativo mojito da sorseggiare danzando. Un modo innovativo per incuriosire i turisti della Liguria verso un prodotto semplice e ricco: il basilico.

http://www.boreaerossi.it/
albenga@boreaerossi.it

Ogni    assaggiatore si forma in mente una mappa di ciò che percepisce, sulla    base della quale orienta le proprie scelte: questa mappa è soggettiva e   personale, ma mettendo insieme i percorsi di più persone si può ottenere  una guida utile anche a chi non  ha avuto ancora occasione di assaggiare. In questa rubrica riportiamo  delle recensioni di prodotti ad  alto valore sensoriale costruite con un  metodo innovativo di analisi sensoriale: le mappe mentali (vedasi   L’Assaggio 23/2008, p. 7s.). Ogni descrizione risulta dalla sintesi   delle mappe mentali espresse liberamente, individualmente e alla cieca   da un gruppo di giudici qualificati.

15 settembre 2014
by Angela Cossu
0 comments

Alla ricerca del miglior assaggiatore di vino, si replica a Roma e Milano

Non si arresta la ricerca del miglior assaggiatore di  vino. Le decine di degustatori che si sono già sfidati nelle sessioni  precedenti (rispettivamente, a Brescia e a Case Basse presso la cantina Soldera) dovranno ora vedersela con i nuovi concorrenti che si proporranno nelle prossime edizioni del Best Wine Taster.

Il concorso, proposto dai Narratori del Gusto, prevede l’assaggio di quattro vini e l’analisi dei dati con le tecniche statistiche dell’analisi sensoriale, ed è un modo divertente per mettersi alla prova. Quale degustatore non vuole sapere quant’è bravo?

Gli iscritti riceveranno inoltre l’abbonamento gratuito alla rivista L’Assaggio, dal costo normale di 25€ e godranno di eventuali altri omaggi che saranno messi a disposizione dalle aziende e dalle organizzazioni ospitanti.

Tutti invitati quindi a prenotarsi per  le prossime sessioni, che si terranno a Roma il 23 settembre e a Milano  il 15 e il 17 Novembre.

Le tappe di Roma  sono promosse da Azienda Romana Mercati, in collaborazione con le Strade  del Vino dei Castelli Romani e delle Terre Etrusco Romane, con due  sessioni dedicate ai vini dei rispettivi territori (quattro bianchi e  quattro rossi).

La Luigi Bormioli promuove invece a Milano  due sessioni per il 15 e il 17 Novembre, con la collaborazione  dell’associazione Arte da mangiare che ospiterà l’evento nella curiosa  cornice del Panettone Party 2014. I vini scelti saranno naturalmente  assaggiati in bicchieri Bormioli, che ha fatto da sempre l’analisi  sensoriale una guida per lo sviluppo dei loro prodotti (link).

Per iscriversi alle sessioni di Roma, seguire il link: http://goo.gl/yUG9DR
Per altre informazioni, la pagina del Best Wine Taster:
http://www.narratoridelgusto.it/contenuti/Chi-siamo/Best-Wine-Taster-249.html

15 settembre 2014
by Redazione
0 comments

Recensione: Romaneschi, i piatti della tradizione romana

romanescoEditore: Camera di Commercio di Roma e Azienda Romana Mercati

Formato: 21 x 21

Contenuti: La cucina romana ha antiche radici ed è caratterizzata da tratti estremamente popolari. Spesso fatta di pochi elementi, spesso poveri ed essenziali, spesso saporitissima e aggressiva è però ricca di sfaccettature: la cosiddetta tradizione del Quinto Quarto e quella Castellana. Questo testo è quindi una raccolta delle principali ricette della tradizione romana, suddivise in ordine di portata: antipasti, primi piatti, secondi piatti e dessert, tutti con ingredienti Dop e Igp e abbinati ai vini Doc della campagna romana.

15 settembre 2014
by Redazione
0 comments

Mappa sensoriale: Terre di ginestra Magnifico Viognier Igt Calatrasi

tdg viognier 2012Leggero e vitale come il bouquet di una sposa questo Viognier invoglia all’assaggio con il suo tenue colore dorato.

Armonioso si offre con dolce sorriso nei suoi intensi sentori floreali (fiori bianchi, gelsomino e fiordaliso) e fruttati della frutta fresca (polpa di pesca e albicocca), rossa e degli agrumi.

Vellutate note di pasticceria e vaniglia si sposano con garbo agli aromi speziati tra cui emerge con felice sorpresa la cannella. Frutta secca e note balsamiche chiudono in fine il profilo di questo vino bilanciato nell’acidità. Un bianco da sorseggiare la sera in un locale lounge della capitale, o da gustare durante un aperitivo per sorprendere gli amici, accompagnato con stuzzichini saporiti ed estremi o con ricchi buffet di pesce, con crostacei e molluschi.

info@calatrasi.it
www.calatrasi.it

Ogni assaggiatore si forma in mente una mappa di ciò che percepisce, sulla base della quale orienta le proprie scelte: questa mappa è soggettiva e personale, ma mettendo insieme i percorsi di più persone si può ottenere una guida utile anche a chi non ha avuto ancora occasione di assaggiare. In questa rubrica riportiamo delle recensioni di prodotti ad alto valore sensoriale costruite con un metodo innovativo di analisi sensoriale: le mappe mentali (vedasi L’Assaggio 23/2008, p. 7s.). Ogni descrizione risulta dalla sintesi delle mappe mentali espresse liberamente, individualmente e alla cieca da un gruppo di giudici qualificati.

8 settembre 2014
by Luigi Odello
0 comments

Tornata a Modena della International Academy of Sensory Analysis: ed è Aceto Balsamico di Modena e Aceto Balsamico Tradizionale di Modena

AIBL’oro nero di Modena, nella versione Aceto Balsamico di Modena e Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, rappresenta uno dei prodotti più affascinanti dal punto di vista sensoriale. E ad aumentarne il fascino è proprio la doppia anima generata da un percorso storico diverso dei due prodotti che li ha plasmati sotto il profilo tecnologico fino a generare due precise categorie, anche per quanto riguarda la percezione e quindi nel loro uso gastronomico.

Per questo l’Accademia Internazionale di Analisi Sensoriale, presieduta dal professor Mario Fregoni, dedicherà una tornata a questo condimento che oggi si annovera tra i migliori ambasciatori del made in Italy nel mondo. Personaggi di spicco che rappresentano i produttori, le loro organizzazioni e le università forniranno gli elementi basilari per poter interpretare correttamente quanto il prodotto evoca attraverso la sua percezione e, per la prima volta, sarà presentato un lavoro di analisi sensoriale sull’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena condotto con un metodo innovativo di analisi sensoriale.

La conclusione della giornata è inedita e destinata a fornire una prima risposta a un interrogativo curioso: chi è il miglior assaggiatore di balsamico? I Narratori del gusto, con gli Assaggiatori Italiani Balsamico e il supporto tecnico del Centro Studi Assaggiatori organizzeranno infatti il primo Best Balsamic Taster, un concorso aperto a tutti che si svolgerà con le regole scientifiche dell’analisi sensoriale.

Aperta a tutti è l’intera tornata, ma i posti sono limitati, per cui è d’obbligo la prenotazione al link  http://goo.gl/h3rnZT

Link per scaricare la locandina: http://www.iasa-network.org/userfiles/image/14%20Tornata%20Iasa%20AIB%20-%20Promozionale%20v0.2%20HQ.pdf

8 settembre 2014
by Redazione
0 comments

Recensione: Aceti

acetiAutore: Francesca Schir, Chiara Paoli
Editore: Idea Libri SrlFormato: 13,5 x 21,5

Pagine: 143

Prezzo: 14,46 euro

 

Contenuti: Una guida approfondita sull’aceto, dalla sua storia e metodo di produzione, alla legislazione e la descrizione delle varie tipologie di aceto presenti in Italia. Vengono inoltre inserite delle schede dedicate a ciascuna tipologia di aceto in vendita, correlate delle caratteristiche e della regione di provenienza. In appendice si trovano delle ricette che prevedono l’utilizzo dell’aceto fra gli ingredienti e un glossario sui termini principali utilizzati nel campo delle acetaie.

8 settembre 2014
by Redazione
0 comments

Mappa sensoriale: Poggio alle ripe 2010, Chianti superiore Docg Tenuta S. Martino

poggio-alle-ripe-superiore - per mappa snI toni caldi del rosso e dell’arancio vivono lu­centi nel calice con questo Chianti superiore che importante ed elegante scivola allegro nel­la gola. Aromi intensi speziati di pepe, cannel­la, liquirizia e chiodi di garofano si sposano a quelli della frutta rossa (mora e mirtillo), della frutta cotta e candita (pesca e scorza d’arancia) e a quelli di pasticceria (vani­glia) avvolgendo l’umore con la suaden­za dei suoi morbidi toni liquorosi. Note di agrumi e tropicali donano freschezza all’esperienza di questo vino insieme a sentori floreali e vegetali balsamici e di erbe aromatiche.

Adatto a una cena tra uomini che vogliono trattarsi bene con eleganza e allegria, è ben accompagnato da carni elaborate, zuppe, salumi, formaggi. Con del cioccolato fondente a fine pasto, ma anche con stuzzichini elaborati a base di ingredienti tradizionali come aperitivo.

info@tsanmartino.it
posta@jollycaffe.it

Ogni assaggiatore si forma in mente una mappa di ciò che percepisce, sulla base della quale orienta le proprie scelte: questa mappa è soggettiva e personale, ma mettendo insieme i percorsi di più persone si può ottenere una guida utile anche a chi non ha avuto ancora occasione di assaggiare. In questa rubrica riportiamo delle recensioni di prodotti ad alto valore sensoriale costruite con un metodo innovativo di analisi sensoriale: le mappe mentali (vedasi L’Assaggio 23/2008, p. 7s.). Ogni descrizione risulta dalla sintesi delle mappe mentali espresse liberamente, individualmente e alla cieca da un gruppo di giudici qualificati.

1 settembre 2014
by Redazione
0 comments

Recensione: Marketing narrativo. Usare lo storytelling nel marketing contemporaneo

Maketing Narrativo - copertinaAutori: Andrea Fontana, Joseph Sassoon, Ramon Soranzo

Editore: Franco Angeli

Formato: 15,5 x 23

Pagine: 140

Prezzo: 18,00 euro

Contenuti: All’interno di società sempre più “liquide” e mercati turbolenti non basta più informare e coinvolgere, per comunicare oggi è necessario narrare. I marchi iniziano a raccontare storie, i prodotti iniziano a essere storie e il marketing diviene narrativo. Perché una persona entra in sintonia con una narrazione? Quali sono gli elementi principali per costruire una narrazione? Qual è la fisica dell’ascolto narrativo? La risposta dello storytelling, della semiotica e del neuro marketing.