Sensory News

28 marzo 2017
by Redazione
0 comments

Icomos: custodi del patrimonio e cercatori del significato

Manifesto Icomos meeting_optIn concomitanza con il G7 Italy della Cultura di Firenze il 30 e il 31 marzo al complesso della SS. Annunziata, l’Icomos nel suo ruolo consultivo dell’Unesco, insieme agli altri organismi preposti, l’Iccrom e l’Uicn, riunisce esperti, sindaci, amministrazioni, associazioni di tutela e società civile per l’implementazione dell’Obiettivo delle Nazioni Unite del 2030 sulle Città e le Comunità Sostenibili.
Gli scopi sono la comunicazione e il rafforzamento di Icomos Italia, azioni concrete per la tutela delle aree a rischio e fronteggiare le crisi globali climatiche, idrogeologiche, migratorie dando responsabilità e legittimità alle associazioni di salvaguardia e le comunità. La nuova visione è superare l’approccio monumentale al Patrimonio affermando la centralità dei popoli che l’hanno realizzato e il loro ruolo nella gestione e partecipazione. È proposto un modello basato sulla inclusività, la manutenzione, la bellezza del paesaggio, la sanità dell’alimentazione, la tracciabilità completa, il riciclo, la conoscenza e auto valorizzazione locale ponendo in primo piano i valori umani.

Il convegno si articolerà in gruppi di lavoro per implementare le buone pratiche, in particolar modo prenderanno parte al tavolo Tracciabilità e riconoscibilità culturale del cibo per la protezione dei paesaggi Luigi Odello, presidente del Centro Studi Assaggiatori, Roberto Zironi, professore ordinario dell’Università di Udine, Luigi Bonizzi, professore ordinario dell’Università di Milano, e Riccardo Romagnoli, professore ordinario dell’Accademia Belle Arti Santa Giulia di Brescia. Luigi Morello, presidente del comitato scientifico Caffè nell’Unesco, Giorgio Caballini, presidente del consorzio Tutela del caffè espresso tradizionale italiano, Ilaria Danesi, consorzio Tutela del caffè espresso tradizionale italiano, e Sergio Goppion, consorzio Tutela del caffè espresso tradizionale italiano prenderanno parte al tavolo Le candidature nell’alimentare per rafforzare filiere del sistema paese.

28 marzo 2017
by Redazione
0 comments

Prodotti eccellenti e consumatori

Rotelli qRoberto Rotelli, presidente dei Narratori del gusto e dell’associazione Strada Vini Castelli Romani, durante il workshop La cattedra delle eccellenze svoltosi a Milano il 13 febbraio presso Nctm Studio Legale, narra nell’intervista riportata dell’importanza che ha il consumatore nel riconoscere l’eccellenza.

Al link potrete trovare altre interviste sull’argomento eccellenze, tutte realizzate da Presspot (interviste Diego Odello, operatore Alessandro Bremec, montaggio e post produzione Ivan e Luca Lemma, info@presspot.it).

21 marzo 2017
by Redazione
0 comments

Vedere con gli occhi chiusi

Assaggio-primavera-5_optForse l’eccellenza esiste, l’editoriale del nuovo numero de L’Assaggio primavera 57 spalanca le porte a un nuovo modo di osservare ciò che ci circonda.
Ognuno di noi, attraverso le proprie capacità di scelta, è in grado di riconoscere un prodotto eccellente e di raggiungere il piacere attraveso l’assaggio. La rarità e la preziosità sono due qualità che possono concorrere a determinare l’eccellenza ma da sole non sono sufficienti. L’eccellenza può essere calcolata come il prodotto di una serie di diversi fattori.
Nel nuovo numero della rivista si discute ampiamente di questo modo di ragionare e di vedere le cose, tanto che nei mesi scorsi illustri accademici si sono ritrovati all’interno di un vortice di aria internazionale per dirigersi verso la costruzione di una Cattedra delle eccellenze.

21 marzo 2017
by Redazione
0 comments

Chi glie lo dice?

IMG_5594 quadrato_opt (1)Ci sono voluti anni per fare comprendere a chi tratta vino di non esporlo in vetrina, e non ancora tutti gli operatori hanno coscienza degli effetti nefasti della luce, specialmente se abbinata alle alte temperature, peggio ancora se in presenza di escursioni termiche.
Ma se il vino è sensibile e in certe condizioni invecchia anziché evolvere, per il caffè il dramma è ancora maggiore. Quella che riportiamo è una foto reale di un negozio specializzato in cialde e capsule: vi immaginate cosa troverà il malcapitato che acquisterà quelle che vedete?
Ammettiamolo: il mondo del caffè sta affollandosi di nuove figure provenienti dai settori più disparati e quindi senza competenze in materia. Ma è possibile che neppure i venditori siano preparati e sappiano consigliare, informare e acculturare quanti si occupano dei propri prodotti? Siamo alle solite: il maggior concorrente del caffè è il caffè cattivo, ma pare che a preoccuparsene siano davvero in pochi.

21 marzo 2017
by Redazione
0 comments

Aggregazione per creare valore

andrea grondAndrea Grondona, durante il workshop La cattedra delle eccellenze svoltosi a Milano il 13 febbraio presso Nctm Studio Legale, narra nell’intervista riportata dell’importanza dell’aggregazione di aziende eccellenti per creare valore.

Andrea Grondona è l’export service del Biscottificio Grondona, azienda genovese con salde radici nella tradizione e nella ricerca, attenta nella scelta delle materie prime e conservatrice per le tecniche di impasto, di cottura e di mantenimento del lievito naturale da madre bianca.

Al link potrete trovare altre interviste sull’argomento eccellenze, tutte realizzate da Presspot (interviste Diego Odello, operatore Alessandro Bremec, montaggio e post produzione Ivan e Luca Lemma, info@presspot.it).

13 marzo 2017
by Redazione
0 comments

Premio Soldera: 9 ricercatori nella sala della Lupa a Montecitorio

Soldera qLo scorso 8 marzo 9 giovani ricercatori (Lorenzo Brilli, Elena Gargnali, Marco Ghislanzoni, Lidiya Lelechenko, Eleonora Mari, Ginevra Marzucchi, Elena Piva, Yuri Romboli e Veronica Volpi) hanno esposto i loro lavori di fronte a Gianfranco Soldera, artefice del bando, e a una commissione di professori (Mario Fregoni, Luigi Bavaresco, Mauro Cresti, Luigi Odello, Giancarlo Spezia e Massimo Vincenzini) che li avevano valutati con perizia ritenendoli tutti degni di entrare in una cerimonia celebrata nella sala di Montecitorio dove è stata firmata la costituzione italiana.
Non è mancato l’omaggio di deputati e membri del governo, ma quello che più importa è il valore delle ricerche presentate che spaziano lungo l’intera filiera di produzione del vino: influenze meteorologiche sulla qualità delle uve, microartropodi, enoteca del futuro, influenza della defogliazione, certificazione dell’origine mediante Dna, caratterizzazione chimica con approccio olistico, contenuto in polifenoli e nuovi metodi di analisi sensoriale.
Il primo premio ex-aequo è stato assegnato a Elena Piva dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie e a Ginevra Marzucchi dell’Università di Siena, ma il vero vincitore è il vino, che ha visto così tanti giovani lavorare per alzare ulteriormente il livello dell’eccellenza in ambito enologico. E l’insieme fa sorgere una riflessione: se la metà delle aziende italiane dedicasse alla ricerca le risorse che profonde Soldera Case Basse, quali nuovi orizzonti si potrebbero schiudere per il nostro mondo?
Fotografia di Daniele Cavadini

13 marzo 2017
by Redazione
0 comments

Un prodotto è eccellente perchè può giustificarsi

Braga qIl workshop La cattedra delle eccellenze che si è svolto il 13 febbraio a Milano ha avuto ospiti illustri che abbiamo intervistato. Franca Braga, health & food research manager di Altroconsumo, la più grande organizzazione italiana di consumatori con oltre 390000 soci, racconta il significato dell’eccellenza per l’utente finale.
Al link potrete trovare altre interviste sull’argomento, tutte realizzate da Presspot (interviste Diego Odello, operatore Alessandro Bremec, montaggio e post produzione Ivan e Luca Lemma – info@presspot.it).

13 marzo 2017
by Redazione
0 comments

Barolo Monprivato Docg 2011 di Mascarello Giuseppe e figlio

Mascarello qSi presenta di colore rosso caratterizzato da una particolare limpidezza e trasparenza. In bocca elevata astringenza che, accompagnata da sensazioni di fresco e acido, creano un complesso ampio e armonico.
A livello aromatico il floreale sprigiona note di violetta che si accompagnano a sentori fruttati di ribes, mela verde e susina. Rilevanti sono anche le note speziate di cannella, vaniglia e tè che completano il bouquet.
Descrizione da Sensory Explorer, 13 giudici sensoriali, 11 ottobre 2016

7 marzo 2017
by Redazione
0 comments

Eccellenza: un modo di essere

Noseda qVittorio Noseda managing partner di Nctm Studio Legale, uno dei più prestigiosi e affermati studi italiani, nell’intervista riportata narra dell’eccellenza come modo di essere.

Nctm Studio Legale, oltre alla sede di Milano in cui si è svolto il workshop La cattedra delle eccellenze il 13 febbraio, dispone di altre sedi tra cui Roma, Londra, Bruxelles e Shanghai. Tutti gli ambiti del diritto d’impresa sono coperti grazie ai 250 professionisti e ai 58 soci che lavorano seguendo le specifiche richieste del cliente.

Al link potrete trovare altre interviste sull’argomento, tutte realizzate da Presspot (interviste Diego Odello, operatore Alessandro Bremec, montaggio e post produzione Ivan e Luca Lemma, info@presspot.it).