Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Perché introdurre la sensorialità in azienda secondo Agrimontana

Da alcuni anni abbiamo voluto introdurre la sensorialità in azienda, con l’obiettivo di arricchire il nostro storytelling sul prodotto con contenuti nuovi e più ampi.Sono state chiamate diverse figure interne a costituire un panel di risorse addestrate alla degustazione, coinvolte a diverso titolo nel contatto con il prodotto. Primo step …

Con Jolanda de Colò Iasa inaugura gli interventi nelle aziende del 2024

Al teatro di Palmanova (UD) un centinaio di agenti e decine di imprese vocate alla produzione di eccellenze per l’alta ristorazione: così Jolanda de Colò, produttore, selezionatore e garante del cibarsi raffinato, Sensory Point di Iasa, ha aperto il 2024. Una nutrita serie di relazioni per due giorni consecutivi intervallate, …

Come la narrazione migliora la sensorialità e la nutrizione

La narrazione migliora la sensorialità e la nutrizione? Da quanto emerge dal breve webinar, realizzato per anticipare un argomento che avrà un posto importante durante il Master universitario “Scienze sensoriali per un’alimentazione sana e consapevole” in preparazione all’Università di Pisa, la narrazione risulta fondamentale. Insomma, si potrebbe dire che il …

Spezie e aromi: il ruolo nell’attraeza, il pericolo dell’inganno

Che succede quando invece di conservare quello che ha prodotto Madre Natura in un cibo o in una bevanda lo distruggiamo per ricostruirlo poi aggiungendo aromi? È una domanda importante sia per il piacere che ricaviamo da un atto alimentare, sia per l’equilibrio nutrizionale che assumiamo a tavola. Un tema …

Si possono eliminare i disturbi alimentari attraverso la cura delle patologie sensoriali?

Patologie sensoriali e inibizione della sensorialità: quali disturbi alimentari provocano e come si possono correggere? A questa domanda, sotto il coordinamento di Massimo Giordani, Stefano Di Girolamo, medico otorinolaringoiatra e professore ordinario all’Università di Tor Vergata, Francesca Venturi, professoressa all’Università di Pisa e Luigi Odello, hanno dato risposte sintetiche nel …

Territori e tecnologie: l’impatto sulla sensorialità e sul potere nutrizionale

Il marketing si è appropriato del concetto dei territori per la valorizzazione dei prodotti, soprattutto per quelli alimentari. E intorno al concetto è stata creata una nutrita normazione che lo rende credibile, se non altro sotto il profilo dell’origine, ma come stanno le cose sotto il profilo sensoriale e nutrizionale? …

Italpepe e l’Università di Pisa insieme per promuovere la sana alimentazione con le scienze sensoriali

Riprendiamo volentieri il comunicato stampa di Italpepe. Il Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Agro-ambientali dell’Università di Pisa, sotto l’egida del Centro Interdipartimentale di Ricerca Nutraceutica e Alimentazione per la Salute Nutrafood e con la collaborazione del Centro Studi Assaggiatori e dell’International Academy of Sensory Analysis, ha varato il Master …

Le forme del campo

Cosa, quando e come mangiamo, se utilizziamo certi strumenti e li allestiamo in una posizione ben precisa, il motivo è sempre culturale. Perché l’arte di ricevere con grazia, le tovaglie ben stirate, la decorazione floreale e la magnificenza degli accessori della tavola, sono solo il contorno di un sapere molto …

Si può partire dalla sensorialità per nutrirsi meglio?

Quasi 300 ore di lezione per imparare a insegnare come nutrirsi in modo sano a consapevole attraverso le scienze sensoriali. Un master universitario che si pone un obiettivo ambizioso, del tutto inedito: utilizzare le scienze sensoriali per ottenere un’alimentazione sana e consapevole. Cinquanta specialisti trasferiranno a medici, nutrizionisti e tecnologi …

Presentato a Vibo Valentia l’attività del Polo di innovazione Future Food Med al quale partecipa anche l’International Academy of Sensory Analysis

“L’etica del cibo è fondamentale per avere sulle nostre tavole cibi veramente sicuri e tutelare la nostra salute, per salvare il nostro rovente pianeta dall’insulto prodotto da sistemi produttivi irresponsabili, salvare l’ambiente dall’inquinamento prodotto dai rifiuti e, sopra ogni cosa, dalla plastica“, questo il grido d’allarme lanciato dalla professoressa Mariateresa …