Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Istituto Internazionale Chocolier a Tokyo

img_5432_optÉ stata la Japan Vegetable Sommelier Association, nella sua elegante sede del vivace quartiere di Shibuya, a ospitare il primo corso in Giappone per aspiranti Chocolier Assaggiatori organizzato da Yumiko Momoi.
Se felice è stata la scelta della sede, non da meno è stato l’interesse dimostrato dai partecipanti, tutti convinti che l’Italia sia patria di cose buone e quindi anche di cioccolato di qualità, in questo caso avvolto da uno stile di analisi sensoriale molto convincente per l’estremo oriente.
I giapponesi amano infatti che la conoscenza sia trasmessa a blocchi logici, sono di carattere complesso e quindi tendono a fuggire dagli schematismi, preferendo un approccio olistico all’argomento. Molto interesse ha quindi suscitato il metodo didattico (basato sul principio che la regola si ricava dall’esperienza) e l’inedito metodo d’assaggio applicato a ben 13 campioni di cioccolato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.