Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Analisi sensoriale per fare crescere i giovani

apple-1572648_640Cosa vuol dire crescere? Esistono diverse definizioni nella lingua italiana: alcune più centrate sull’accrescimento fisico, altre sul procedere a livello professionale, altre ancora sul concetto dell’essere allevato. In tutte comunque viene citata la frase diventare adulti. Ma cosa vuol dire diventare adulti? Si può pensare che l’essere adulti voglia dire essere più consapevoli, avere maggiori conoscenze, riuscire a compiere delle scelte quotidiane, sapersi comportare in funzione alle diverse situazioni che la vita presenta.
Crescere vuol dire sviluppare capacità di autonomia e prendere decisioni rispetto a se stesso, rispetto alle persone con cui ci si relaziona, rispetto al territorio in cui si vive. Queste le capacità che i bambini e i ragazzi dovrebbero acquisire nel loro percorso di crescita attraverso attività mirate che li mettano a confronto in prima persona con le proprie capacità di osservazione e di scernita. Sicuramente in questi anni di evoluzione dell’analisi sensoriale per bambini e ragazzi si è notato come semplici attività proposte a gruppi di questo delicato target abbiano portato a dei cambiamenti in loro veramente particolari e unici: più sicuri, capaci di fare scelte e proposte partendo da una nuova esperienza di condivisione scaturita da una consapevolezza di cosa voglia dire percepire. L’analisi sensoriale si è rivelata una modalità per capire e per affermare con forza il proprio ruolo rispetto agli altri, concepire la propria posizione rispetto allo spazio fisico, essere a conoscenza del proprio saper fare e saper comprendere.
E in questo anno ricco di eventi, sperimentazioni, proposte legate ai bambini e ai ragazzi ancora di più si è visto come gli strumenti legati al Piccolo Senso, analisi sensoriale per i più piccoli, siano stati proficuamente impiegati non solo per far scoprire le bellezze di un passaggio, le differenze tra diversi ortaggi e le peculiarità di un succo di frutta, ma anche come vero percorso di crescita e di formazione di cittadini attivi e consapevoli. Ne è sicuramente un esempio di livello l’evento Pianura festival tenuto a Minerbe (VR) lo scorso dicembre, dove sono stati coinvolti ragazzi di scuola media con l’intento proprio di far loro compiere scelte importanti per il loro futuro attraverso la conoscenza del territorio e delle bellezze agroalimentari anche attraverso un laboratorio di analisi sensoriale. Un grande successo e una soddisfazione per tutti gli attori coinvolti nel progetto.

Per prendere visione del filmato cliccare qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *