Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Australia, un muto dialogo

Attraversando l’Australia, fra il 2016 e il 2017, Orit Drori affronta un capitolo inusuale nella sua esistenza: il paesaggio. Per il tramite della fotografia esperisce lo spazio del panorama, sonda il terreno, la calma del vento, il movimento dell’acqua e le variazioni di stato, così come usa fare quando entra nei luoghi abitati e nella vita quotidiana degli altri.
Orit Drori è nata in Israele a Be’er Sheva, la città più grande nel deserto del Negev. Vive da diversi anni a Chiang Mai, in Tailandia. Ha studiato fotografia a Roma, dove ha vissuto a lungo e ha collaborato, dal 1987 al 1993, con il Gruppo Editoriale La Repubblica – L’Espresso. Dal 1993 conduce una ricerca artistica personale nel corso di lunghi viaggi in Myanmar, Europa, Nord Corea e Israele. In Australia, sta portando a termine il progetto intrapreso nel 2016 che viene presentato in anteprima dal 7 aprile al 3 maggio presso la galleria Unicorno Roma. Il vernissage si terrà questo 7 aprile alle ore 18.30, per informazioni galleria@unicornoroma.com.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.