Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Mappa sensoriale: d’Araprì Metodo Classico Riserva Nobile 2006

Aspetto: fini catinelle si snodano precise in un vino limpido e chiaro dai riflessi lievemente ambrati.

Gusto e tatto: un equilibrio elegantissimo tra dolcezza ed acidità, una rotonda coccola che si fa briosa con con la delicata frizzantezza di mille bollicine.

Aroma: intensi sentori di fiori bianchi e di ciliegio vengono avvolti dagli aromi di frutta fresca come la pesca, agrumi nell’arancia e frutti di bosco con la fragola per giungere quindi alle note speziate della vaniglia e a quelle tipiche dei migliori metodo classico del biscotto e del pan tostato.

Viverlo: da assaporare a casa da solo per celebrare un momento importante, da vivere in compagnia in un ristorante in un incontro esclusivo o per stupire la propria amata durante una cena romantica.

L’autore: elegante ed esclusivo che sa stupire con eleganza nella più grande delle tradizioni dello spumante.

www.darapri.it

Come si fanno le mappe sensoriali.

Ogni assaggiatore si forma in mente una mappa di ciò che percepisce, sulla base della quale orienta le proprie scelte: questa mappa è soggettiva e personale, ma mettendo insieme i percorsi di più persone si può ottenere una guida utile anche a chi non ha avuto ancora occasione di assaggiare. In questa rubrica riportiamo delle recensioni di prodotti ad alto valore sensoriale costruite con un metodo innovativo di analisi sensoriale: le mappe mentali (vedasi L’Assaggio 23/2008, p. 7s.). Ogni descrizione risulta dalla sintesi delle mappe mentali espresse liberamente, individualmente e alla cieca da un gruppo di giudici qualificati.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.