Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

I manuali del Lavazza Training Centre

Belli, interessanti, moderni: sono i tre manuali da poco editi da Lavazza per il suo centro di formazione. E dette così le cose parrebbe un elogio dettato dall’affetto, invece si tratta proprio di ammirazione. A dimostrarlo anche qualche critica, che ci sta, perché visto che l’azienda torinese ha fatto davvero bene, occorre aiutarla a fare meglio. I tre titoli – Coffee Bar, Coffee Culture e Coffee Evolution – non solo si presentano ineccepibili dal punto di vista della grafica, ma decisamente ben strutturati per i non facili temi che affrontano: fare comprendere ai professionisti del bar e agli amatori il caffè dalle origini alla tazzina, con tutti i metodi di preparazione del verde, di tostatura e di realizzazione della bevanda, senza peraltro tralasciare l’uso nelle bevande miscelate e in cucina.
Spiegazioni chiare, facili e veloci, per questo li abbiamo definiti moderni. E allora la critica dove sta? Come si suol dire la lingua batte sempre dove il dente duole e ci è apparsa decisamente carente la parte sensoriale, non tanto per il livello di trattazione, quanto proprio per la mancanza di aggiornamento alla quale si aggiungono errori lessicali e grafici che riportano alle origini della disciplina.
Ma si tratta di dettagli che spiccano proprio per la qualità complessiva dell’opera. Insomma, non è il caso di dire “Gli manca un difetto per essere perfetto”, quindi è un lavoro che rasenta la perfezione.

Autori: AAVV
Editore: Team Lavazza Training Center HQ
Formato: 16 x 24 cm
Anno: 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.