Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

Perché non diventare un Narratore del gusto?

davÈ la domanda che si sono poste più di 350 persone che sono intervenute ai seminari e ai giochi sensoriali che si sono svolti a Torino nel padiglione delle Manifatture Sigaro Toscano allestito in occasione di Terra Madre Salone del gusto.
Complici i soci Bottega, Distilleria Canellese Bocchino, Biscottificio Grondona, Acetaia Fini Modena, Redoro Frantoi Veneti, Caffè Morettino, Jolly Caffè, Torrefazione Saturno, Salumificio Da Pian, Bormioli Luigi, Astoria e ovviamente le Manifatture Sigaro Toscano che hanno fornito eccellenze sulle quali incentrare le tecniche innovative di comunicazione di persona di cui sono artefici i Narratori del gusto. L’evento ha confermato il grande interesse del consumatore moderno verso i prodotti tipici e i loro territori, ma anche che le formule tradizionali di comunicazione hanno fatto il loro tempo.
Oggi la gente vuole partecipare, dire la sua, apprendere divertendosi. E si sta allontanando sempre più dall’erudizione che sostituisce con il ragionamento. Un cambiamento davvero importante, epocale, non disgiunto dalla crescente necessità di poter creare relazioni di persona e non virtuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.