Ricerche di mercato, tendenze sensoriali, nuovi metodi e analisi di prodotti
 

La cattedra delle eccellenze

Conferenza Part1 low_optViviamo in un’epoca di volgarizzazione dell’eccellenza: sempre più il marketing si appropria del concetto facendo diventare eccellenza l’ordinario e il banale, agendo semplicemente sul posizionamento e sul prezzo dei prodotti. Così l’eccellenza è indicata dalla moda, confusa con il lusso, separata dall’eleganza. Una persona eccellente ha però la necessità di appropriarsi di autonome capacità di scelta, di essere protagonista nella definizione di ciò che è eccellenza e, anziché subire l’indicazione di presunti esperti, di creare e di non subire le mode. Non solo, una solida preparazione in materia può essere indispensabile per quanti le eccellenze le devono generare e/o scegliere e/o raccontare.
Come costruire una cattedra delle eccellenze? A questa domanda ne è stata data risposta il 13 febbraio presso la sede di Milano di Nctm Studio Legale durante il grande workshop La cattedra delle eccellenze, evento organizzato da Istituto Eccellenze Italiane Certificate, Narratori del gusto e International Academy of Sensory Analysis. La mattinata si è svolta in due tornate, la prima dove hanno preso parte dirigenti di importanti organizzazioni, (Vittorio Noseda, managing partner di Nctm Studio Legale, Roberto Rotelli, presidente dei Narratori del gusto, Franca Braga, responsabile alimentazione e salute di Altroconsumo e Mario Fregoni, presidente International Academy of Sensory Analysis e già professore ordinario Università di Piacenza).
Nella seconda tornata hanno preso parte importanti accademici: Roberto Zironi, professore ordinario dell’Università di Udine, Diego Begalli, professore ordinario dell’Università di Verona, Elio Franzini, professore ordinario dell’Università di Milano, Luigi Bonizzi, professore ordinario dell’Università di Milano, Massimo Vincenzini, professore ordinario dell’Università di Firenze, e infine Eugenio Brentari, professore ordinario dell’Università di Brescia. Con il contributo di tutti, relatori e oltre 70 partecipanti di alto livello, sono state poste le basi per la strutturazione della cattedra delle eccellenze di cui parleremo ancora nelle prossime news.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *