Premio ricerca Soldera: ed è analisi sensoriale

| 0 commenti

sn-bassaIl sottosegretario all’Università e alla ricerca Toccafondi, l’onorevole Lupi, sette professori universitari e un pubblico molto qualificato hanno reso onore, mercoledì 24 febbraio, a Montecitorio, a 15 giovani ricercatori che hanno partecipato al premio Soldera. Giunto alla VI edizione, sia il presidente della giuria scientifica Mario Fregoni, sia il patrocinatore Gianfranco Soldera, hanno indicato future possibilità di estensione di questa importante iniziativa  che, pur essendo oggi solamente dedicata a Montalcino e al Sangiovese, già rappresenta un esempio altamente significativo nel panorama della ricerca in enologia.
Nove sono stati i lavori presentati in questa edizione, tutti di alto valore innovativo. A fare la parte del leone è stata l’analisi sensoriale, non solo perché il premio è stato attribuito ad Andrea Bariselli e Luca Pipperi per il lavoro condotto in collaborazione con il Centro Studi Assaggiatori dal titolo “Neuroscienze e qualità del vino: analisi biometrica delle percezioni sensoriali durante l’assaggio di vini rossi”, ma anche per la partecipazione della dottoressa Veronica Volpi con la presentazione dell’indice OB sull’evoluzione dei vini in bottiglia, nonché per il contributo di Ida Bellini e Simone Maifredi riguardante i vini da investimento.

Lascia un commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.